WHATSAPP: 349 88 18 870

Adrano, bruciate auto e camiondi un imprenditore agricolo

Adrano, bruciate auto e camion di un imprenditore agricolo

Notte di paura per una intera famiglia a cui ignoti hanno bruciato i sei mezzi. Le auto erano all’interno della villetta

Adrano, bruciate auto e camion di un imprenditore agricolo

Svegliati nella cuore della notte dalle fiamme e dallo scoppio dei pneumatici delle auto parcheggiate sotto casa. È stata una notte di terrore ad Adrano per un intero nucleo familiare, residente in una palazzina di via Eroi di Nassiriya, appena fuori il centro abitato, sotto il belvedere. Ignoti hanno dato alle fiamme cinque auto che erano parcheggiate all’interno dell’area della villetta e un autocarro che si trovava all’esterno, tutti di proprietà dei componenti della stessa famiglia.

 

Che si sia trattato di un incendio doloso, e quindi di un atto di intimidazione vera e propria, non vi sono dubbi. Nel mirino il titolare di un’azienda agricola al quale alcuni anni fa venne distrutto un capannone che si trova in un’altra zona. Ad agire probabilmente il racket del "pizzo" che ha alzato il tiro, puntando direttamente nell’abitazione dell’imprenditore.

 

Mentre tutti in casa dormivano, i balordi hanno scavalcato la recinzione e versato liquido infiammabile nel vano motore di cinque auto parcheggiate a ridosso il muro della palazzina, una tanica di benzina ancora in fiamme è stata notata accanto il camion parcheggiato a pochi metri di distanza dall’ingresso della villetta. A dare l’allarme sono stati gli stessi proprietari, svegliati pochi minuti prima delle due dallo scoppio dei copertoni delle auto e sono stati i componenti del nucleo familiare a spegnere le fiamme con secchi e tubi, aiutati anche dai vicini di casa. Immaginabile la tensione di quei momenti, anche perché i mezzi erano a pochi metri dalle finestre delle stanzette dei bambini: se le auto fossero esplose, si sarebbe scatenato l’inferno poiché le fiamme avrebbe coinvolto inevitabilmente l’edificio ma per fortuna la tragedia è stata evitata. In questo contesto drammatico, da sottolineare il gesto coraggioso e disperato della moglie dell’imprenditore che, dopo avere visto il contenitore con la benzina mentre bruciava accanto l’autocarro, si è precipitata sul posto e con un calcio ha allontanato la tanica di benzina, evitando una possibile esplosione del serbatoio del mezzo pesante.

 

Sul posto sono poi giunti i vigili del fuoco. Dunque, un ennesimo attacco meschino ad Adrano nei confronti di persone che lavorano e questa volta senza nessuno scrupolo, considerato che è stato dato fuoco sotto casa a cinque mezzi, potenziali "bombe" nel cuore della notte mentre a pochi passi dormivano una coppia e i tre figli. Un episodio indegno sul quale stanno indagando gli agenti del commissariato di polizia di Adrano; al vaglio degli inquirenti anche le immagini del sistema di videosorveglianza dell’abitazione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa