WHATSAPP: 349 88 18 870

Sin di Priolo, 62 milioni per le bonifiche

Sin di Priolo, 62 milioni per le bonifiche

Sin di Priolo, 62 milioni per le bonifiche
Da oggi qualcosa comincia a muoversi per l’avvio delle bonifiche del “sito Priolo”. Si completa, infatti, con la sottoscrizione digitale al governo, l’iter dell’accordo di programma quadro “Progetto di risanamento delle aree contaminate finalizzato allo sviluppo sostenibile nel sito d’interesse nazionale di Priolo”.   L’Agenzia per la coesione territoriale, il ministero Ambiente, il ministero dello Sviluppo economico e la Regione siciliana sigleranno il terzo atto integrativo e modificativo efficace per l’avvenuta approvazione delle schede da parte del ministero dello Sviluppo economico e la verifica della conformità dei progetti da parte ministero Ambiente.   L’accordo di programma quadro prevede una copertura finanziaria di circa 63 milioni di fondi europei per dare inizio alle bonifiche del perimetro del “sito Priolo”, che comprende un’area che va da Siracusa (capo Plemmirio) ad Augusta (capo Xifonio). Le priorità verranno date ai progetti indicati dall’Arpa (Agenzia regionale protezione ambiente) e dall’ex Provincia.   Tra i progetti a cui è stata data priorità ci sono la messa in sicurezza del campo sportivo Fontana di Augusta, della cava San Giuseppe, conosciuta come la “cava dei veleni”, delle saline di Priolo e di alcune discariche di piccoli importi. Sia il campo sportivo sia la cava San Giuseppe sia le Saline di Priolo, dovranno essere liberati dalla cenere di pirite che è stata depositata in grande quantità su questi siti. Tutti i progetti potranno andare in appalto entro la fine dell’anno. Inoltre, sono in fase di rielaborazione il progetto riguardante la falda acquifera del “sito Priolo” Priolo e quello della rada di Augusta.   Per la realizzazione dei due progetti, però occorrerà esercitare un supplemento di vigilanza. «Rispetto alle aspettative – afferma il deputato Pd, Marika Cirone Di Marco - e alle necessità del nostro territorio, con il finanziamento di 63 milioni di euro sarà possibile fare solo un piccolo passo in avanti, che tuttavia incoraggia istituzioni a lavorare con determinazione sul tema delle bonifiche».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP