WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, alberi abbattuti per il tramEsposto alla Corte di Giustizia

Palermo, alberi abbattuti per il tram Esposto alla Corte di Giustizia

I Verdi hanno deciso di presentare un esposto alla Corte di Giustizia europea per la violazione della convenzione di Arhus e di chiedere l’avvio di un’attività ispettiva da parte della direzione generale Ambiente di Bruxelles

Palermo, alberi abbattuti per il tram Esposto alla Corte di Giustizia

”Mille alberi strappati alla Città”. Recita così uno striscione affisso, in Piazza Castelnuovo a Palermo, dove è in corso un’iniziativa dei Verdi sullo scempio che ha portato all’abbattimento di mille piante in città per lasciare spazio ai binari della metropolitana e dell’anello ferroviario. A piazza Castelnuovo, che i palermitani chiamano Politeama per via dell’omonimo teatro, la scorsa settimana sono stati segati otto Ficus Microcarpa su 15 per far posto alla pensilina di una stazione dell’anello ferroviario.

 

Per i Verdi, “quanto avvenuto in piazza Castelnuovo è surreale”. Gli ambientalisti hanno deciso di presentare un esposto alla Corte di Giustizia europea per la violazione della convenzione di Arhus e di chiedere l’avvio di un’attività ispettiva da parte della direzione generale Ambiente di Bruxelles”. “Il Comune di Palermo è nemico degli alberi – ha detto il leader dei Verdi Angelo Bonelli – Questo comune non possiede un piano urbano del traffico, nè un piano di risanamento dell’aria. In Europa le politiche di contrasto all’inquinamento si mettono in pratica piantando alberi, a Palermo, invece, si tagliano. Questa è una piazza storica nota in tutta Italia e il taglio dei Ficus indica che questo progetto è stato fatto in modo approssimativo. Quando il progetto è arrivato sulla scrivania di Leoluca Orlando e ha visto cosa prevedeva per piazza Politeama, come mai non ha chiesto spiegazioni?”.

 

I Verdi hanno già presentato un’interrogazione parlamentare al ministero dell’Ambiente. “È evidente – ha aggiunto Bonelli – che siamo in piena violazione del diritto comunitario. La convenzione di Arhus impone processi di partecipazione e concertazione pubblica a monte per questo genere di opere e non in fase esecutiva. I ficus rappresentano l’identità storica e monumentale di questa piazza si potevano trovare alternative – ha concluso – non si è fatto perchè procedere in questo modo era più semplice”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa