home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, dichiarava 40 mila euroma acquisiva beni per 200 mila

Catania, dichiarava 40 mila euro ma acquisiva beni per 200 mila

Il Tribunale di Catania ha sequestrato beni per 5 milioni a imprenditore Salvatore Lo Miglio. Le indagini della Polizia e della Guardia di Finanza / GUARDA IL VIDEO

Catania, dichiarava 40 mila euro ma acquisiva beni per 200 mila

Beni mobili per un valore di circa 5 milioni sono stati sequestrati dalla Polizia e dalla Guardia di Finanza di Catania ai danni del pluripregiudicato Salvatore Lo Miglio, di 54 anni, arrestato nell’ambito dell’operazione denominata “Money Lender”, insieme ad altre 29 persone ritenute appartenenti a un’associazione mafiosa dedita all’usura e all’estorsione, con l’aggravante del favoreggiamento le famiglie mafiose Laudani e Santapaola.

GUARDA IL VIDEO

Secondo il Tribunale di Catania che ha accolto la proposta della Procura e dalla Questura etnea, ci sarebbe sproporzione tra redditi dichiarati (circa 40 mila euro annui) e il valore dei beni acquisiti per anno (oltre 200 mila euro). A Lo Miglio sono state sequestrate quote di 3 società operanti nel settore della ristorazione, delle assicurazioni e nella gestione di sale giochi, 22 immobili per lo più concentrati nel territorio catanese e a Letojanni, compresa una villa sita a San Giovanni La Punta, 3 automezzi, oltre a titoli e conti correnti bancari e postali intestati a lui e ai suoi familiari. Tra gli immobili sequestrati vi è anche un edificio a Misterbianco, composto da 28 appartamenti (di cui 14 già venduti nel corso degli anni), che era stato intestato alla madre ultraottantenne di Lo Miglio.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa