WHATSAPP: 349 88 18 870

Regione Sicilia: chiuse casedi rappresentanza all’estero

Regione Sicilia: chiuse case di rappresentanza all’estero

Il presidente Crocetta: «Ritengo eccessivo che le Regioni possano avere strutture di rappresentanza all’estero, potendo usufruire dell’accoglienza delle ambasciate e degli istituti di commercio estero»

Regione Sicilia: chiuse case di rappresentanza all’estero

PALERMO - Il presidente della Regione Rosario Crocetta ha reso noto di avere completato il progetto di chiusura delle case Sicilia nel mondo. Questo l’elenco delle strutture chiuse. «Le ragioni sono legate al fatto che tali case, non essendo costituite da organismi nominati dalla Regione siciliana e date ad associazioni private senza procedura di evidenza pubblica, - si legge in una nota - non potevano costituire centri di rappresentanza della Regione siciliana, ma esclusivamente centri privati».  

«Fra l’altro - prosegue - non ci spieghiamo neppure le ragioni per cui tali associazioni, salvo alcune no profit e di ispirazione culturale come quella delle Orestiadi, che ci ha richiesto la chiusura così come ha fatto quella di Montreal, potessero avere avuto in passato contribuzioni pubbliche. In ogni caso la vicenda è chiusa perché ritengo eccessivo che le Regioni possano avere strutture di rappresentanza all’estero, potendo usufruire dell’accoglienza delle ambasciate e degli istituti di commercio estero».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa