WHATSAPP: 349 88 18 870

Ragusa, violenza sessuale su bimbe, carcere dopo sentenza definitiva

Ragusa, violenza sessuale su bimbe, carcere dopo sentenza definitiva

RAGUSA - In virtù di una sentenza definitiva di condanna a cinque anni di reclusione passata in giudicato l’1 luglio scorso è stato arrestato dai carabinieri a Ragusa Rosario Scrofani, di 54 anni, che dall’ottobre del 2013 stava scontando una misura cautelare agli arresti domiciliari per violenza sessuale aggravata, poiché perpetrata ai danni di minorenni, e continuata. L’uomo, ora rinchiuso nel carcere di Ragusa, era stato arrestato il 3 aprile 2013 con l’accusa di abusi sessuali ai danni delle figlie della sua compagna romena. In questi anni Scrofani è stato denunciato decine di volte nel 2015 per evasione dagli arresti domiciliari ed è stato arrestato in flagranza sei volte, una delle quali anche per resistenza e lesioni personali a pubblici ufficiali. L’uomo, un ragioniere del Dipartimento Protezione Civile regionale di Ragusa, era autorizzato a recarsi quotidianamente nel proprio luogo di lavoro, dove è stato arrestato dai carabinieri, che hanno eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione firmato dal sostituto procuratore della Repubblica Marco Rota.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa