WHATSAPP: 349 88 18 870

Aci Trezza, traffico paralizzato e caos parcheggi: da venerdì la Ztl

Aci Trezza, traffico paralizzato e caos parcheggi: da venerdì la Ztl

Lo scorso week end la problematica ha assunto dimensioni drammatiche con mezzi di soccorso intrappolati nel traffico di via Provinciale. Scatta la chiusura al traffico. All’interno tutti gli orari
Aci Trezza, traffico paralizzato e caos parcheggi: da venerdì la Ztl
ACI TREZZA - Viabilità al collasso e caos parcheggi sono le due maggiori criticità che puntualmente si ripresentano in estate ad Aci Trezza. Lo scorso week end la problematica ha assunto dimensioni drammatiche con mezzi di soccorso intrappolati nel traffico di via Provinciale. Inquinamento acustico e atmosferico alle stelle e cittadini della comunità trezzota esasperati che con forza chiedono maggiore attenzione dell’amministrazione comunale castellese ai problemi dei residenti nel centro storico verghiano con l’attuazione di misure che limitino i disagi. Il sindaco Filippo Drago si è attivato per apportare sostanziali modifiche per la gestione del traffico nel tratto più frequentato del territorio rivierasco nei mesi balneari. «Ho firmato una ordinanza che modifica giorni e orari della zona a traffico limitato ad Aci Trezza». Il primo cittadino ha stabilito che per tutti i week end estivi, a partire da venerdì, sia istituita la Ztl. Questi gli orari: venerdì dalle ore 19 alle 24, il sabato dalle 21 alle 2 e la domenica dalle 21 alle 24. Come al solito, divieto di transito veicolare dalla via Provinciale all’altezza delle scuole elementari e in una parte di lungomare dei Ciclopi.   «Purtroppo - riprende Drago - non avendo a disposizione i vigili stagionali, dobbiamo limitarci a due turni di servizio anziché tre. Il nostro Corpo di Polizia Municipale sta svolgendo un servizio molto dispendioso nonostante l’atavica carenza di personale».   Sulla polemica sollevata dalla Soc. Coop. Eco Tourist in merito all’arrivo in massa dei posteggiatori abusivi dopo il provvedimento del sindaco che ha cancellato gli 81 stalli blu in piazza Marina, Drago ha annunciato di essere pronto ad adire le vie legali contro le dichiarazioni della società: «Ho dato mandato ai miei legali di valutare se nella loro nota mandata alla stampa, sussistono gli elementi per presentare una denuncia per calunnia e diffamazione. Alla società che gestisce le strisce blu rispondo anche con i fatti visto che i nostri vigili hanno multato diverse volte i posteggiatori abusivi. A riguardo invito i cittadini a segnalare la loro presenza a carabinieri e polizia in modo da procedere con l’arresto».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa