WHATSAPP: 349 88 18 870

Ex miniera dell’Ennese candidata a deposito di rifiuti radioattivi

Ex miniera dell’Ennese candidata a deposito di rifiuti radioattivi

Si tratterebbe di un sito individuato tra Agira, Leonforte e Nissoria. Oltre al sito siciliano tra quelli candidati a ospitare il deposito nazionale ce ne sarebbero altri due in Calabria e Basilicata
Ex miniera dell’Ennese candidata a deposito di rifiuti radioattivi
PALERMO - Un’ex miniera di salgemma nella provincia di Enna potrebbe candidarsi a ospitare il deposito nazionale di rifiuti radioattivi. Secondo quanto riporta il quotidiano online Siciliainformazioni. com, si tratterebbe di un sito individuato tra Agira, Leonforte e Nissoria. A confermare al quotidiano l’indiscrezione è Giuseppe Regalbuto, presidente della Commissione miniere dismesse dell’Urps (Unione regionale delle province siciliane).   «Circa 90mila metri cubi di scorie nucleari italiane, derivati dallo smantellamento degli impianti nucleari e dalle operazioni di medicina nucleare, industriali e di ricerca - si legge sul sito - potrebbero arrivare presto in Sicilia. La scelta ricadrebbe su un’ex miniera di salgemma perché i depositi salini, per la loro bassa permeabilità, si prestano a ospitare a lungo termine rifiuti nucleari».   La Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee (Cnapi) dovrebbe essere pubblicata tra qualche settimana. Oltre al sito siciliano tra quelli candidati a ospitare il deposito nazionale ce ne sarebbero altri due in Calabria e Basilicata.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa