WHATSAPP: 349 88 18 870

Acireale, imprenditore “strozzato” denuncia e fa arrestare l’usuraio

Acireale, imprenditore “strozzato” denuncia e fa arrestare l’usuraio

In manette è finito un uomo di 33 anni che gli aveva prestato 15 mila euro. Ma la somma da restituire era aumentata a dismisura. Ed erano partite minacce (anche macabre)
Acireale, imprenditore “strozzato” denuncia e fa arrestare l’usuraio
I poliziotti del Commissariato di Acireale hanno arrestato Mario Foti di 32 anni su ordine del Gip del Tribunale di Catania che ha accolto la richiesta della Procura etnea. L’uomo è accusato di usura aggravata, estorsione continuata e lesioni ai danni di un imprenditore operante nel territorio acese. L’imprenditore, stanco delle vessazioni, si era recato in Commissariato per denunciare Foti che qualche tempo fa gli aveva prestato 15 mila euro. Lo stesso imprenditore però non era riuscito a rispettare le scadenze pattuite, già di per sé usurare, per cui il debito aveva prodotto interessi composti pari al 10% mensile. Di fronte alle difficoltà crescenti, anche per l’aumento esponenziale del debito, la vittima aveva chiesto clemenza, ma per tutta risposta erano arrivate minacce, anche sotto forma di avvertimenti, nonché aggressioni verbali e fisiche e pure un gatto morto di fronte alla sede dell’impresa. L’imprenditore consigliato da un’associazione di categoria, si è rivolto alla Polizia acese, che effettuati i dovuti riscontri ha riferito ai magistrati che hanno poi adottato in tempi rapidi il provvedimento restrittivo eseguito. Foti è stato tradotto presso la Casa Circondariale “Piazza Lanza” di Catania.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa