home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Blitz anti caporalato nei campi Irregolari 21 lavoratori su 27

Blitz anti caporalato nei campi Irregolari 21 lavoratori su 27

I carabinieri del Nil hanno sospeso tre aziende agricole a Mazzarrone, Acicatena e Caltagirone ed elevato sanzioni per 120 mila euro
Blitz anti caporalato nei campi Irregolari 21 lavoratori su 27
Blitz anticaporalato da parte dei carabinieri del comando provinciale di Catania. Sono stati scoperti altri 21 lavoratori sfruttati in nero e sono state chiuse tre aziende agricole a Mazzarrone, Acicatena e Caltagirone elevando anche sanzioni per 120mila euro. L’intervento è stato condotto dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro con l’apporto degli Ispettori del Lavoro civili e impulso del Direttore Territoriale del Lavoro. I controlli sono stati soprattutto nei territori di Acireale, Aci Catena, Mazzarrone e Caltagirone. I militari si sono presentati nelle aziende agricole e hanno riscontrato diverse irregolarità. In una prima azienda a Mazzarrone sono stati sorpresi in attività di manutenzione delle serre 15 lavoratori in nero su 15 presenti, tutti italiani; in una seconda azienda a Caltagirone, sono stati individuati in attività di cura delle viti 3 lavoratori in nero su 3 presenti (due rumeni e un bulgaro); in una terza azienda, ad Aci Catena, è stato trovato, intento in attività di concimazione di alcune piante, 1 lavoratore in nero su 3 presenti, tutti italiani. Tutte e tre le aziende sono state sottoposte a sospensione dell’attività imprenditoriale, con conseguenti multe di 1.950 euro per ogni sospensione e una maxi sanzione di 4000 euro per ogni singolo lavoratore scoperto in nero, oltre alle sanzioni per le giornate lavorative in nero dichiarate dai lavoratori a verbale sul posto. Altri 2 lavoratori in nero sono stati sorpresi in altre 2 aziende ispezionate. Nel complesso sono state controllate 6 aziende prevalentemente dedite alla raccolta di uva e sono stati scoperti 21 lavoratori in nero su 27 posizioni lavorative vagliate (18 italiani, 2 rumeni, 1 bulgaro); sospese 3 attività imprenditoriali; elevate sanzioni amministrative per 120.000 euro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa