WHATSAPP: 349 88 18 870

Le tendenze green degli italiani: il 68% sceglie una struttura a basso impatto ambientale

Le tendenze green degli italiani: il 68% sceglie una struttura a basso impatto ambientale

Il 54% dei turisti pianifica un viaggio ponendosi il problema della sostenibilità

«Una vacanza green ha caratterizzato la stagione estiva 2015 - commentano Legambiente e Vivilitalia - mostrando un’ attenzione verso l’ambiente che è diventato ormai un atteggiamento comune e non solo una moda di pochi, facendo della sostenibilità una precondizione di ogni tipo di turismo. Il 54% dei turisti pianifica un viaggio ponendosi il problema di fare scelte che non danneggino l’ambiente. Un’esigenza cresciuta negli ultimi anni che spingerebbe il 50% a dichiararsi disponibile a pagare tra il 10 e il 20% in più pur di fare vacanze sostenibili. Le prime stime dell’estate trascorsa fanno registrare la quota record di 2,3 milioni di cicloturisti che hanno soggiornato in Italia quest’anno mossi da questa passione per un totale di 13 milioni di pernottamenti, in crescita del 5% rispetto al 2014». Secondo uno studio realizzato dalla società di marketing Barometro emerge il reale interessamento dei turisti italiani all’ambiente: a parità di prezzo il 68% degli italiani preferisce una struttura a basso impatto ambientale. Il 27,3% la sceglie sempre e comunque. Questo vuol dire, tradotto in economia, che se un albergo investe nel risparmio energetico, nella bioedilizia e nelle fonti rinnovabili (e lo fa sapere ai suoi potenziali clienti) ha molte più probabilità di essere scelto.

 

Gli italiani scelgono i viaggi a piedi con +20 rispetto gli ultimi tre anni. Mentre sono diventati 5 milioni i praticanti di Nordic Walking, la pratica di passeggiata con le racchette importata dai paesi scandinavi. «I dati confermano- ha dichiarato Angelo Gentili, responsabile Legambiente Turismo - quello che da anni come Legambiente auspicavamo e pratichiamo con il Club delle Vele che raggruppa le località turistiche più sostenibili: le vacanze hanno un carattere sempre più verde e chi ha investito e ci ha creduto ora raccoglie i risultati in termini economici, ambientali e sociali. La sensibilità e le esigenze dei turisti sta cambiando.  C’è una maggior consapevolezza che porta a scegliere di viaggiare in modo più green, fare un’esperienza che fa bene a loro ma anche all’ambiente. L’Italia - ha concluso Gentili di Legambiente - ha già perso troppi treni per rilanciare il suo turismo: il tema ambientale è l’unica chiave dotata di un sufficiente margine di competitività per potersi definitivamente accreditare a livello internazionale come paese della bellezza e della sostenibilità, perchè la bellezza da sola ormai non basta più».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa