home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

”Io scafista per dare un futuro a mio figlio”

”Io scafista per dare un futuro a mio figlio” Il racconto di uno dei tre ultimi arrestati

E’ stato fermato a Pozzallo dalla Polizia / VIDEO

”Io scafista per dare un futuro a mio figlio” Il racconto di uno dei tre ultimi arrestati

“Io, scafista per dare un futuro a mio figlio”. E’ stata questa la confessione di una delle persone arrestate dalla Polizia di Ragusa a Pozzallo perché accusate di avere condotto tre gommoni partiti dalla Libia la notte tra venerdì e sabato con a bordo complessivamente 329 migranti del centro Africa. I tre natanti sono stati soccorsi da una nave irlandese e sono stati accompagnati a Pozzallo. Le indagini hanno permesso di individuare i tre scafisti: un uomo della Mauritania di 39 anni, un senegalese di 30 anni e un gambiano di 28 anni accompagnato dal figlio di 10 anni.

VIDEO

Gli uomini della Squadra Mobile di di Ragusa – con la partecipazione di un’aliquota di Carabinieri ed una della Guardia di Finanza – li hanno individuati subito quali scafisti. Uno di essi, il cittadino gambiano, ha però spiegato il perché si sia messo alla guida di uno dei tre gommoni. L’uomo ha infatti raccontato di averlo fatto perché non aveva la possibilità di pagare il prezzo del viaggio per entrambi e che essendo un pescatore era esperto nel condurre i natanti e si è così offerto ai libici per poter viaggiare gratis e giungere fino in Italia per dare un futuro a suo figlio che non si sentiva di lasciare solo per la traversata in mare.

 

L’uomo così, stante che si trova in compagnia del figlio che non può essere affidato a nessun familiare ed avendo reso confessione e non ricorrendo un pericolo di fuga è stato sistemato insieme al figlio in una struttura che ospita migranti e denunciato in stato di libertà. L’uomo sarà comunque processato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ma non è andato in carcere in considerazione proprio della sua dichiarazione autoaccusante e per la valutata assenza del pericolo di fuga proprio perché in compagnia del figlio. I migranti hanno inoltre dichiarato di aver pagato 700 dollari cadauno facendo incassare agli organizzatori libici oltre 230 mila dollari. Nel 2015 sono 110 gli scafisti fermati in provincia di Ragusa. Lo scorso anno sono stati arrestati 199 scafisti dalla Polizia Giudiziaria.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa