WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania: fallisce lo scippo ma torna con l'auto e investe le vittime

Catania: fallisce lo scippo ma torna con l'auto e investe le vittime

Emanuela Rosa Santa Nicotra, 28 anni, pregiudicata, arrestata perché ritenuta responsabile dei reati di tentato omicidio e tentata rapina aggravata

Catania: fallisce lo scippo ma torna con l'auto e investe le vittime

Nella tarda mattinata di ieri la Polizia di Stato ha arrestato Emanuela Rosa Santa Nicotra, 28 anni, pregiudicata, ritenuta responsabile dei reati di tentato omicidio e tentata rapina aggravata. Poco dopo mezzogiorno di ieri, a seguito di segnalazione pervenuta su linea 113, la sala pperativa della Questura diramava nota radio di una rapina consumata in via Aurelio Saffi, nella zona di Nesima. Giunte sul posto, le pattuglie della Squadra Mobile - Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” -  appuravano che, poco prima, una donna, era stata vittima di una tentata rapina commessa da un soggetto fuggito a bordo di autovettura di colore nero.

 

In particolare, l’autore del reato aveva tentato di asportare la borsa ad un’anziana donna che, a causa della violenza utilizzata, rovinava a terra mantenendo tuttavia la presa; nel contempo, il marito respingeva l’assalto, costringendo il rapinatore alla fuga, collaborato da alcuni passanti intervenuti in difesa della coppia di coniugi. Il malfattore, raggiunta una Fiat Panda di colore scuro parcheggiata poco distante, partiva ad alta velocità ed investiva l’anziano signore scaraventandolo per terra. A quest’ultimo, prontamente condotto tramite ambulanza presso un ospedale cittadino, venivano riscontrate alcune fratture agli arti superiori ed inferiori tanto da essere sottoposto ad intervento chirurgico.

 

Le vittime indicavano l’autore come un individuo di sesso maschile, dalla giovane età, con capelli rasati sui lati. Nonostante venisse indicato come uomo, gli investigatori dei “Condor”, si recavano subito a casa della Nicotra, conosciuta per i suoi precedenti penali, ma anche per avere una corporatura ed un taglio di capelli perfettamente identici a quelli dell’autore dei reati. Gli investigatori ricordavano, inoltre, che la stessa era proprietaria di una Fiat Panda di colore nero, ovvero il modello ed il colore di autovettura indicata dalle vittime. L’intuizione si rivelava esatta: gli investigatori individuavano all’esterno dell’abitazione la Fiat Panda rintracciando la donna.

 

Condotta neli uffici della Squadra Mobile, la Nicotra veniva riconosciuta da entrambi i coniugi, ammettendo le proprie responsabilità in merito alla rapina. Espletate le formalità di rito, la Nicotra è stata dichiarata in arresto  per i reati di tentato omicidio e tentata rapina aggravata e rinchiusa presso la casa circondariale di Piazza Lanza.

 

La coppia di anziani, sebbene provati dalla terribile esperienza, ha avuto parole di apprezzamento per i poliziotti della Squadra Mobile i quali, con un’indagine lampo, hanno assicurato alla giustizia la violenta rapinatrice.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa