home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Strage di via D'Amelio: incontri, dibattiti e fiaccolata per il 25° anniversario

Dalla messa celebrata da don Ciotti alla riunione della Commissione Antimafia per finire con la tradizionale fiaccolata

Strage di via D'Amelio: incontri, dibattiti e fiaccolata per il 25° anniversario

PALERMO - Nel 25° anniversario della strage di via D’Amelio si rinnova la memoria del giudice Paolo Borsellino e degli agenti della scorta uccisi, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina. Tante le iniziative previste, dalla tradizionale fiaccolata che si terrà alle 20.30 con partenza da piazza Vittorio Veneto alla celebrazione eucaristica officiata da don Ciotti e poi incontri, dibattiti, convegni e la riunione della commissione nazionale Antimafia che si terrà a Palermo proprio in ricordo del magistrato ucciso con i suoi agenti di scorta.

La fiaccolata attraverserà via Libertà, via Autonomia Siciliana e arriverà in via D’Amelio dove verrà deposto un tricolore e intonato l’inno nazionale. Come ogni anno sarà un corteo silenzioso e senza comizi finali, nel rispetto della sobrietà che contraddistinse in vita Paolo Borsellino. a Palermo, dicono «Comunità '92» (coordinamento che unisce le varie anime della destra siciliana) e «Forum XIX Luglio" cartello che raggruppa trasversalmente associazioni e movimenti.

La Questura di Palermo ricorderà le vittime del vile attentato con una celebrazione eucaristica, officiata da don Luigi Ciotti, alle ore 18, presso la Cattedrale di Palermo. A seguire, alle ore 19.30, si svolgerà presso il chiostro della Questura, l’ultimo degli incontri tematici dal titolo "Palermo, città normale", nell’ambito dell’iniziativa "Da Capaci a via D’Amelio: il dovere della memoria", cui parteciperanno i giornalisti Giovanni Bianconi e Salvo Palazzolo e lo scrittore Marco Malvaldi, moderati da Marco Romano, vicedirettore del Giornale di Sicilia. Agli eventi interverrà il Capo della Polizia, direttore generale della Pubblica Sicurezza, Franco Gabrielli. 

La Commissione parlamentare antimafia sarà a Palermo il 19 e il 20 luglio per un fitto calendario di iniziative.  La delegazione parlamentare, guidata dalla presidente Rosy Bindi, sarà alle 10.30 in Via D’Amelio per partecipare alle iniziative promosse dal Centro Studi «Paolo Borsellino». Dalle 11.30, presso la Prefettura di Palermo, la Commissione ascolterà le testimonianze di Antonio Vullo e della figlia del giudice, Fiammetta Borsellino. Al termine delle due audizioni, alle 13.30, conferenza stampa della presidente Bindi.

Nel pomeriggio, alle 16, Bindi farà visita al Giardino della Memoria, per rendere omaggio a tutte le vittime di mafia. Alle 17 la Commissione parteciperà alla commemorazione degli agenti trucidati nella strage, prevista presso la Caserma Lungaro. In serata, alle 19.30, al Teatro Antico di Segesta andrà in scena lo spettacolo teatrale «Mafia: singolare, femminile» promosso dall’Anm e dalla Commissione antimafia: un lavoro che vuole ricordare Paolo Borsellino come un magistrato attento e vicino alle giovani donne di mafia che, come Rita Atria, hanno voluto rompere i legami con Cosa Nostra. Prima della rappresentazione interverranno il presidente dell’Anm Eugenio Albamonte e la presidente Bindi.
Giovedì 20 luglio, alle 10, la Commissione sarà infine all’inaugurazione, presso l’Istituto nautico di Palermo, del murale promosso dall’Anm e dedicato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO