WHATSAPP: 349 88 18 870

Comprava materiale edile a “sbafo”, arrestato barcellonese

Comprava materiale edile a “sbafo”, arrestato barcellonese

Comprava materiale edile a “sbafo”, arrestato barcellonese
I finanzieri della Compagnia di Milazzo hanno fermato una serie di frodi nel settore edile compiute da un pluripregiudicato di Barcellona Pozzo di Gotto, che effettuava ordini per ingenti quantitativi di materiale vario per poi “pagare” con assegni bancari di cui era stato denunciato lo smarrimento. Le indagini delle Fiamme Gialle in forza al Comando Provinciale di Messina hanno avuto avvio dalla denuncia dell’amministratore di una società che opera nel settore del commercio di materiali da costruzione della fascia jonica siciliana, in passato vittima di raggiri da parte dell’indagato, che si presentava come titolare di un’impresa mamertina che era invece inesistente. I finanzieri dopo una serie di pedinamenti e appostamenti, hanno bloccato il responsabile, all’ennesima consegna di merce – tra cui cemento e pannelli da recinzione per cantiere – nei pressi del casello autostradale di Milazzo ove era stato fissato l’incontro. L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato. Si tratta di Angelo Arcoraci, 31 anni di Barcellona Pozzo di Gotto, che è stato anche denunciato per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Nel corso della perquisizioni sono stati trovati numerosi assegni bancari di cui era stato denunciato lo smarrimento nel corso degli ultimi mesi. Arcoraci è stato denunciato per truffa, ricettazione e violazione degli obblighi di soggiorno e messo a disposizione del Procuratore della Repubblica per i provvedimenti giudiziari conseguenti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa