home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, dopo arresto per tangentiGiudizio abbreviato per Helg

Palermo, dopo arresto per tangenti Giudizio abbreviato per Helg

L’ex presidente della Camera di commercio di Palermo e vice presidente della Gesap che gestisce l’aeroporto di Punta Raisi, fu arrestato a marzo mentre intascava mazzetta da 100 mila euro

Palermo, dopo arresto per tangenti Giudizio abbreviato per Helg

È stato ammesso dal gup Daniela Cardamone il rito abbreviato per Roberto Helg, l’ex presidente di Confcommercio Palermo ed ex vicepresidente della Gesap (società che gestisce lo scalo di Punta Raisi), arrestato il 2 marzo scorso mentre intascava una tangente da 100 mila euro. Helg è al palazzo di giustizia di Palermo, dove si è presentato in compagnia del suo avvocato, Giovanni Di Benedetto. In aula anche Santi Palazzolo, il pasticcere che avrebbe dovuto pagare la tangente a Helg per mantenere la concessione del suo showroom all’aeroporto. Helg è attualmente agli arresti domiciliari.

Il gup Daniela Cardamone ha accolto la richiesta di costituzione di dodici parti civili nel processo a Helg. Oltre alla parte offesa, Santi Palazzolo, sono stati ammessi il Comune di Palermo, il Comune di Cinisi, Unioncamere, la Camera di Commercio di Palermo, Confcommercio Palermo, Confcommercio Sicilia, Confesercenti, Addiopizzo, Sos Usura, Solidaria, Gesap. Escluse Codici Sicilia e Codici onlus.
L’avvocato della difesa ha depositato la proposta di risarcimento avanzata da Helg e rifiutata da Palazzolo. Il processo è stato rinviato al 22 ottobre, quando sarà sentito Palazzolo. Il 29 ottobre si procederà alle discussioni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa