home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Multiservizi, assunzioni irregolari Corte dei Conti condanna ex vertici

Multiservizi, assunzioni irregolari Corte dei Conti condanna ex vertici

Il Consiglio di amministrazione, presidente Sebastiano Burgaretta Aparo, consiglieri Salvatore Gueli e Leonardo Le Mura, dovranno risarcire circa 180 mila euro: avevano assunto personale nonostante il divieto
Multiservizi, assunzioni irregolari Corte dei Conti condanna ex vertici
La sezione giurisdizionale della Corte dei Conti ha condannato gli amministratori della Multiservizi spa in liquidazione a rifondere il danno causato (circa 180 mila euro) dalle assunzioni effettuate violando un esplicito divieto posto dalla Regione siciliana, socia, con specifico atto di indirizzo rivolto alle società controllate, ma anche non considerando il riscontro negativo del comitato per il controllo analogo (sentenza n. 778 del 1 settembre 2015). Il 28 maggio 2008 il Consiglio di amministrazione (presidente Sebastiano Burgaretta Aparo, consiglieri Salvatore Gueli e Leonardo Le Mura) avevano deliberato il reclutamento di risorse umane, in sostituzione di alcuni dipendenti deceduti, pur avendo conoscenza del divieto di assunzioni stabilito da un atto della Regione (socio controllante), a fini di contenimento della spesa. I giudici contabili hanno sancito che ciò ha comportato un danno all’erario e condannato Burgaretta a pagare 67 mila euro, Gueli 62 mila e Le Mura 45 mila.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa