WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, Bianco inaugura tre istituti superiori nel quartiere di Librino

Catania, Bianco inaugura tre istituti superiori nel quartiere di Librino

Il sindaco Enzo Bianco ha inaugurato tre istituti scolastici superiori nel quartiere di Librino: un Alberghiero a indirizzo enogastronomico nella Enrico Pestalozzi, dove si è svolta una prima cerimonia, un liceo musicale ed uno artistico nella Angelo Musco.
Catania, Bianco inaugura tre istituti superiori nel quartiere di Librino
«Questa è una giornata storica, un giorno di grande festa per Librino e per Catania». Lo ha detto il sindaco Enzo Bianco inaugurando tre istituti scolastici superiori nel quartiere di Librino: un Alberghiero a indirizzo enogastronomico nella Enrico Pestalozzi, dove si è svolta una prima cerimonia, un liceo musicale ed uno artistico nella Angelo Musco. Erano presenti, tra gli altri, il nuovo procuratore aggiunto di Catania Marisa Scavo e il viceprefetto Enrico Gullotti, oltre a rappresentanti delle forze dell’ordine.   «La presenza - ha detto Bianco - di tanti rappresentanti delle istituzioni conferma l’importanza di questa giornata per la nostra città. E queste sono le soddisfazioni di un mestiere delicato come quello del sindaco. Era inammissibile che in un quartiere con oltre sessantamila abitanti non ci fosse una scuola secondaria superiore. Era inaccettabile che questi ragazzi, dopo aver frequentato la scuola dell’obbligo con profitto, dovessero, per non poter frequentare le superiori nel loro quartiere, rinunciare all’istruzione. Qui le percentuali di abbandono scolastico dopo la terza media erano altissime. E non potevamo consentire che questi ragazzi rischiassero di cadere nella trappola della criminalità. Per questo ci siamo lanciati in una vera e propria battaglia di civiltà che la città di Catania ha vinto contro tutte le burocrazie e le resistenze corporative. Così oggi ci sono già quattro classi che operano, a cominciare da due prime di indirizzo enogastronomico, una di liceo musicale e una di artistico».   «Per questa vittoria - ha aggiunto Bianco - dobbiamo dire grazie a tante persone. Penso innanzitutto alla ministro per l’Istruzione Stefania Giannini, penso al presidente della Regione Rosario Crocetta, penso all’assessore Mariella Lo Bello che ci sono stati a fianco in ogni momento. Penso ad Antonio Presti, che qui a Librino ha fatto delle cose meravigliose e continuerà a farle. E penso alle forze vive del quartiere che si coagulano attorno ai Briganti, all’Oratorio di Suor Lucia, alle tante associazioni e ai tantissimi ragazzi e ragazze che rappresentano il più grande patrimonio della nostra città. Voglio concludere dicendo che c’è poca soddisfazione in un sogno che si realizza senza difficoltà. Ecco perchè la soddisfazione è così grande».   Dopo l’inno d’Italia suonato dai ragazzi della Banda della Pestalozzi, Bianco ha incontrato due allievi della scuola, Giusi Privitera e Luigi Toscano, che si sono recentemente laureati, rispettivamente in Biologia marina e in Matematica. Dopo una visita alle cucine e un brindisi, il Sindaco e gli assessori si sono recati nella scuola Musco dove, dopo un breve incontro con il corpo insegnante e gli allievi, che si sono esibiti in un altro breve concerto, hanno tenuto una riunione della Giunta.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa