WHATSAPP: 349 88 18 870

Priolo, anziano trovato mortoin casa: ipotesi omicidio

Priolo, anziano trovato morto in casa, ipotesi omicidio

Un anziano di 93 anni è stato trovato morto nella sua abitazione. In testa profonde ferite, che farebbero propendere gli investigatori per l'ipotesi di omicidio.

Priolo, anziano trovato morto in casa, ipotesi omicidio

SIRACUSA -  Si presenta come un autentico giallo la morte di un novantenne, il cui corpo senza vita è stato ritrovato ieri mattina all’interno della sua abitazione nel pieno centro di Priolo Gargallo. Gli investigatori hanno avviato le indagini e stanno operando su largo raggio per risolvere il caso legato al decesso di Sebastiano Liottasio di 93 anni, molto noto e ben voluto nel centro a due passi dal petrolchimico siracusano. 

 

La scoperta del cadavere dell’anziano è stata fatta questa mattina in via Maria Lucia Gargallo, a pochi passi dalla piazza principale di Priolo. Scattato l’allarme, sul posto si è recata una pattuglia del locale commissariato di pubblica sicurezza, i cui poliziotti hanno costatato la presenza dell’anziano riversa sul pavimento con un rivolo di sangue che lascia supporre agli investigatori che l’uomo sia stato aggredito da qualcuno.

 

I poliziotti della scientifica della Questura di Siracusa, che hanno eseguito i rilievi, sostengono che la vittima sia stata colpita con un grosso oggetto contundente al capo in maniera così violenta da provocarne il decesso. Del caso si stanno occupando anche i poliziotti della squadra mobile del capoluogo, nei cui uffici di viale Scala Greca, fino alla tarda serata di ieri sono stati sentiti i parenti e le persone che conoscevano bene Liottasio.

 

Il novantenne era una persona stimata a Priolo. Nel corso degli anni aveva svolto piccoli lavori di muratura ed era conosciuto in paese con il nomignolo di “Ianu ’u niuru”. A coordinare le indagini per la morte dell’anziano pensionato priolese è il sostituto procuratore Vincenzo Nitti, pm di turno, il quale nelle prossime ore affiderà al medico legale l’incarico di eseguire l’autopsia sul cadavere della vittima in modo da comprendere con esattezza se siano state le contusioni al capo a determinarne la morte o se vi siano altre lesioni di una certa rilevanza in altre parti del corpo. Gli inquirenti non escludono alcuna pista per cercare di risolvere il caso.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa