home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La rilevazione Istat: «A rischio povertà la metà dei siciliani»

Il dato del presidente dell’Istat Giorgio Alleva nel corso di un’audizione alla Camera su disuguaglianze, distribuzione delle ricchezza e delle risorse finanziarie

La rilevazione Istat: «A rischio povertà la metà dei siciliani»

In Italia nel 2015 «circa un residente su cinque (19,9%) è a rischio di povertà": è quanto ha detto il presidente dell’Istat Giorgio Alleva in un’audizione alla Camera su disuguaglianze, distribuzione delle ricchezza e delle risorse finanziarie.

Il responsabile dell’Istituto di Statistica ha precisato che tali persone vivono in famiglie che nel 2014 avevano un reddito equivalente inferiore al 60% del reddito medio nazionale.

«Il rischio di povertà - ha proseguito - è cresciuto di poco durante gli anni della crisi, un indizio del fatto che il periodo di involuzione economica potrebbe aver colpito in modo uniforme ricchi e poveri».

Se si valuta più ampiamente il problema, tenendo conto cioè anche del fattore esclusione sociale, l’essere residenti nel Mezzogiorno espone a un rischio maggiore. La maglia nera va alla Sicilia, con più della metà della popolazione (55,4%) che vive in famiglie a rischio povertà o esclusione, viceversa, i valori più contenuti, intorno al 15 per cento, si rilevano nella provincia autonoma di Bolzano (13,7%).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa