home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Paradosso AgrigentoIl free climbingsulla torre campanariache si vuole tutelare

Paradosso Agrigento Il free climbing sulla torre campanaria che si vuole tutelare

Durante la “Notte di fine estate al colle” / IL VIDEO

Paradosso Agrigento Il free climbing sulla torre campanaria che si vuole tutelare

Il video è apparso su instagram ed è in effetti un vero pugno nell’occhio. Perché una bellissima iniziativa organizzata per riportare l’attenzione sui monumenti del centro storico e soprattutto della Cattadrale diAgrigento si è trasformata in un quasi autogol.

GUARDA IL VIDEO

La gaffe imperdonabile è quella di avere autorizzato il free climbing sulla torre campanaria del duomo che risale al XV secolo. La torre è realizzata con del materiale piuttosto friabile e dunque, probabilmente, l’arrampicata non è esattamente il massimo sul tema della tutela. La manifestazione di Agrigento, denominata, “Notte di fine estate al colle”, è stata promossa dalla Curia ed in particolar modo dal Parroco della Cattedrale, don Giuseppe Pontillo, da anni impegnato peraltro nel dimostrare che il nucleo storico di Agrigento è ferito ma non morto, assieme all’associazione Ecclesia Viva.

 

Fino a tarda sera è stato possibile visitare la eccezionale Biblioteca Lucchesiana, il Museo Diocesano, il Museo Etnico e la Cattedrale di San Gerlando, aperta fino alla navata centrale ed animata da uno straordinario concerto d’organo. Il Duomo è chiuso dal 2009 perché il colle sul quale è stato edificato nell’XI secolo dà segni di cedimento.

Ma don Giuseppe Pontillo non ci sta e difende la scelta: "Ci sorprende che chi non era presente ha dato così tanto scalpore ad un fatto che non ha arrecato danno anche perché realizzato con consapevolezza. L'intervento si è reso necessario per la caduta di alcun calcinacci avvenuta nei giorni precedenti e per evitare allarmismo nella popolazione, viste le preoccupazioni per il centro storico che si sgretola, abbiamo scelto di fare la verifica con i mezzi economici modesti che abbiamo e in un momento che non facesse allarmare. Nessun danno, Nessuna pietra staccata, nessuna facciata calpestata. Hanno fatto molta attenzione anche perché esperti del settore e non montanari. Ci fa pensare che alcuni hanno cercato di creare un giro di opinione disinformata e peggio ci addolora il fatto che diversi si sono preoccupati di questa fatto, reto controllato, e non si sono mai dichiarati per la cattedrale chiusa da quattro anni e tutta puntellata. Ci meravigliamo e ci chiediamo perché tutto questo opinionare senza andare alla fonte e subito mettere alla gogna senza sentire regioni, verificare i dati? Gradiremmo una levata di coro invece per il degrado strutturale nel quale versa la Cattedrale. Siamo grati comunque per l'attenzione dimostrata da tutti coloro che non hanno condiviso, nella legittima facoltà di esprimere opinioni, manifestando la loro sensibilità per la cattedrale e auspicando di non essere lasciati soli, come in questi anni, nella difesa della Cattedrale e nella ricerca dei fondi necessari".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa