WHATSAPP: 349 88 18 870

Lentini, chiedono pizzo “per stare tranquillo”

Lentini, chiedono pizzo “per stare tranquillo” ma l’imprenditore li denuncia: due arresti

In manette due esponenti del clan Nardo / VIDEO

Lentini, chiedono pizzo “per stare tranquillo” ma l’imprenditore li denuncia: due arresti

Hanno chiesto “quindicimila euro per stare tranquillo”. Una richiesta che però l’imprenditore non ha accettato e che anzi lo ha spinto a rivolgersi ai carabinieri. I militari hanno così arrestato, al termine delle indagini, il pregiudicato di 43 anni Filadelfio Carpagnano e un incensurato di 34 anni, F.G., tutti e due ritenuti vicini al clan Nardo di Lentini, diretta diramazione della famiglia mafiosa dei Santapaola–Ercolano di Catania. I due nei giorni scorsi hanno preso di mira un cantiere allestito al confini tra Lentini e la provincia di Catania per la costruzione di un impianto di compostaggio per la trasformazione dei rifiuti solidi urbani e degli scarti di produzione agricola e industriale biodegradabili.

GUARDA IL VIDEO

Hanno chiesto il pizzo da 15 mila euro suddiviso in tre tranches da cinquemila euro. Ma l’imprenditore, dimostrando coraggio, si è invece rivolto ai militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Catania, i quali hanno installato cimici e telecamere all’interno del cantiere, inchiodando i due estortori alle proprie responsabilità e bloccandoli subito dopo aver riscosso la prima tranche dalle mani dell’imprenditore. I due sono stati rinchiusi nel carcere di Bicocca e mesi a disposizione delLa magistratura. L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica, Marco Bisogni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa