home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Immigrazione, i flussi stanno cambiando

Immigrazione, i flussi stanno cambiando Arrivi in calo in Italia, in aumento nella Ue

Nel nostro Paese arrivati 130 mila migranti, 8 mila in meno rispetto al 2014

I dati di Alfano alla commissione Schengen / Preso ras degli scafisti

Immigrazione, i flussi stanno cambiando Arrivi in calo in Italia, in aumento nella Ue

Dall’inizio dell’anno ad oggi sono arrivati in Italia 130.577 migranti e gli sbarchi sono stati 864. Il dato aggiornato è stato fornito dal ministro dell’Interno, Angelino Alfano, nel corso di un’audizione in Commissione Schengen nella quale il ministro ha sottolineato che rispetto allo scorso anno c’è stato un calo degli sbarchi di circa 8 mila unità. Di questi 130.577 migranti arrivati, ha aggiunto, il 27% arriva dall’Eritrea, il 13% dalla Nigeria, il 7% dalla Somalia e il 6% dalla Siria e Sudan.

PRESO "RAS" DEGLI SCAFISTI

Il dato dell’Italia è in controtendenza rispetto a quello europeo visto che, ha sottolineato il titolare del Viminale, “secondo i dati delle agenzie europee, dall’inizio dell’anno hanno varcato le frontiere esterne dell’Unione 506 mila migranti, il 213% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso”. Ciò significa che “sta cambiando la direttrice di marcia, come dicemmo già due anni fa dopo la strage di Lampedusa, poiché era inimmaginabile che un tale flusso di profughi in fuga dalle guerre utilizzasse solo la via che passa dall’Africa e dalla Libia”. Quanto all’accoglienza, Alfano ha spiegato che ad oggi sono circa 98 mila i migranti accolti.

 

Di questi, 69 mila sono nei Centri di accoglienza realizzati in via temporanea, 8 mila si trovano nei Centri di prima accoglienza e nei Cara, le strutture per richiedenti asilo, e 20 mila sono invece ospitati nelle strutture messe a disposizione dai Comuni nell’ambito del sistema Sprar. Un sistema che “auspico venga ampliato” poiché “finora i comuni hanno dato una risposta modesta”. Infine, per quanto riguarda le domande di asilo, il ministro ha sostenuto che ne sono state esaminate 42 mila, il 74% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e questo grazie ad un maggior numero di commissioni, passate da 20 a 50.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa