WHATSAPP: 349 88 18 870

Antonella Ferrarie la raccolta fondiper la lotta alla sclerosi multipla

Antonella Ferrari e la raccolta fondi per la lotta alla sclerosi multipla

Tre concerti, a San Cataldo, Siracusa e Catania a favore dell'Aism

Antonella Ferrari e la raccolta fondi per la lotta alla sclerosi multipla

Il tema della disabilità e l’etichetta della diversità. Antonella Ferrari, volto noto del cinema e della televisione, porta in scena la sua esperienza di vita in modo leggero, curioso, buffo, senza far mancare momenti di riflessione, sempre vinti dalla grande forza d’animo. Antonella Ferrari è madrina nazionale di AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e presenta per la prima volta anche in Sicilia “Più forte del destino – Tra camici e paillettes. La mia lotta alla Sclerosi Multipla”, lo spettacolo che nasce dall’omonimo libro, diventato Best Seller Mondadori dopo aver incontrato un grande successo. Un libro autobiografico nel quale ripercorre la sua vita, le sue lotte e le sue vittorie nonostante la malattia. L’energia con cui nella vita affronta la sclerosi multipla è la stessa che mette sul palco. 

Il tour toccherà tre tappe: mercoledì 16 dicembre alle ore 20.30, Teatro Marconi di San Cataldo (Caltanissetta), venerdì 18 dicembre alle ore 10.30, Teatro Vasquez di Siracusa, sabato 19 dicembre alle ore 20.30, Teatro Musco di Catania.

A differenza di San Cataldo e di Catania, a Siracusa (come è avvenuto per altre tappe nazionali) Antonella si racconterà davanti ad una platea di studenti delle scuole superiori, in collegamento con il progetto che Aism sta sviluppando nelle scuole volto a sensibilizzare i giovani su una malattia che colpisce proprio in quella fascia di età e che spesso fa paura.

 “Ho portato molte volte questo spettacolo nelle scuole, proprio per far capire ai giovani che la sclerosi multipla non deve far paura e non deve fermarci. E’ una malattia per nulla facile ma ci si può costruire un futuro anche così, anche con un inquilino scomodo tra i piedi - afferma Antonella Ferrari -. Questa è la prima parte del tour siciliano che anticipa il mio ritorno a marzo 2016 in occasione della Festa della Donna. Non vedo l’ora di arrivare in questa magica e attivissima terra: da tempo avevamo in cantiere queste tappe e finalmente, grazie all’aiuto di Merck, siamo riusciti a concretizzare il sogno. Credo molto nel lavoro che sta facendo il Coordinamento Regionale siciliano sulla Sclerosi Multipla, per questo, sono felice di dare il mio piccolo contributo”.

Lo spettacolo è realizzato grazie al contributo di Merck Serono S.p.A., affiliata italiana di Merck, Azienda leader in ambito scientifico e tecnologico.

“Siamo contenti di poter ospitare Antonella in Sicilia – commenta Angelo La Via, presidente del Coordinamento regionale AISM –. E’ la nostra madrina, ma soprattutto è l’esempio di come affrontare la malattia, ogni giorno. Antonella non ha mai mollato, e lo dimostra proprio con questo spettacolo. Anche questa iniziativa rientra nel cambiamento che abbiamo avviato in Sicilia, a livello istituzionale e non soltanto per rilanciare la sfida alla SM, per dare una voce forte ed unitaria all’impegno di chi ogni giorno convive con la SM, per conferire una rafforzata identità al Movimento per un mondo libero dalla SM”.

“Fare la differenza nella vita dei pazienti – afferma Antonio Messina, Presidente ed Amministratore Delegato di Merck Serono S.p.A. – è l’obiettivo che la nostra Azienda persegue da sempre con costanza e tenacia. L’insorgenza di una malattia cronica e degenerativa come la Sclerosi Multipla ha inevitabilmente forti ripercussioni, sia psicologiche che fisiche, per il paziente. È quindi fondamentale rivolgere la massima attenzione ad entrambi gli aspetti per assicurare a queste persone una migliore qualità della vita. Antonella rappresenta di sicuro un esempio di tenacia, coraggio e gioia di vivere da seguire e siamo orgogliosi di contribuire alla realizzazione di questa serata così importante”.

Più forte del destino è uno spettacolo straordinario: in ogni tappa ha stupito gli spettatori che sono usciti dai teatri entusiasti, divertiti e piacevolmente commossi. Una tematica difficile, quale la sclerosi multipla, è affrontata da Antonella con leggerezza e ironia, senza sottovalutarla o ridicolizzarla. Il pubblico partecipa attivamente, ride e in alcuni momenti si commuove. 90 minuti che passano in un baleno, vedono la protagonista interpretare sul palcoscenico diverse scene, cambiando più registri comunicativi: Antonella non conosce la monotonia! Prossimi ormai al Natale, quale regalo migliore di una serata solidale a teatro?  Il ricavato dello spettacolo verrà devoluto alle sezioni AISM Sicilia.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa