WHATSAPP: 349 88 18 870

Orso d’oro non ferma sbarchi a Lampedusa

Orso d’oro non ferma sbarchi a Lampedusa Meryl Streep: «Fuocoammare è da Oscar»

Nell'Isola senza cinema attesa per vedere il film VIDEO 1 VIDEO 2

Orso d’oro non ferma sbarchi a Lampedusa Meryl Streep: «Fuocoammare è da Oscar»

AGRIGENTO - A poche ore dall’Orso d’oro conferito a “Fuocammare”, film di Gianfranco Rosi girato a Lampedusa , 242 ragazzi provenienti da Mali, Guinea Conakry, Costa d’Avorio, Senegal, Camerun e Ghana sono approdati a Lampedusa. Infreddoliti ma in buona salute. Lo sbarco è avvenuto poco prima di mezzanotte. I migranti sono stati soccorsi nel Canale di Sicilia dagli uomini della Guardia costiera. Così mentre a Berlino veniva premiato il film-documento girato da Rosi sull'Isola di Lampedusa, con il giusto ricoscimenti del monedo culturale, i lampedusani continuavano ad accogliere migranti nell'indifferenza delle istituzioni  europee che suii migranti continuano a divivdersi e a non prendere decisioni.

 

Tra i protagonisti del film,  Pietro Bartolo, medico di “Fuocoammare”. «Dopodomani porterò l’Orso d’oro ai lampedusani, lo hanno meritato». ha detto Pietro Bartolo spiegando di essere in contatto con molte persone dell’isola. «Purtroppo a Lampedusa non c’è il cinema, ma adesso si cercherà di organizzare una proiezione speciale, perché anche la gente del posto possa vedere questo bellissimo film».

 

 

Bartolo ha raccontato anche di aver sentito il parroco dell'isola. «Ho sentito don Mimmo, oggi a Messa ha tenuto una predica tutta su “Fuocoammare”.  “Con il sacerdote organizzeremo un evento pubblico, per festeggiare ‘Fuocoammare' e l’Orso», ha aggiunto.

 

E che il film sia davvero bello lo conferma anche la grande attrice che ha consegnato il premio. «Meryl Streep mi ha detto, tenendomi per mano: "Questo film può vincere l’Oscar. Farò di tutto perché sia portato negli Usà». A svelarlo Donatella Palermo, produttrice di “Fuocoammare”, che ha raccontato dell’«entusiasmo e della profonda commozione» con cui la star del cinema americano, presidente di giuria della 66/ima edizione del concorso di Berlino, ha reagito al film su Lampedusa.

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa