WHATSAPP: 349 88 18 870

"Per Adriana" in campo a Catania contro anoressia e bulimia : guaririe si puo'

L'associazione "Per Adriana" in campo a Catania contro anoressia e bulimia : guaririe si puo'

Banchetto informativo in Piazza Europa in occasione della giornata mondiale sui disturbi alimentari

L'associazione "Per Adriana" in campo a Catania contro anoressia e bulimia : guaririe si puo'
Catania  - Il 15 marzo si celebra la «Giornata mondiale per la prevenzione e l’informazione sui disturbi del comportamento alimentare» istituita nel 2012 dal presidente della Repubblica su richiesta di Stefano Tavilla, un padre che ha perso la figlia quindicenne per anoressia.
 

L’«Associazione per Adriana» - fondata a Catania da Santina Alfonzetti che ne è presidente, madre di Adriana, una giovane donna morta di anoressia - partecipa alla «giornata» con un banchetto informativo in piazza Europa la cui fontana in mezzo al verde, vicino alla Sirenetta, per un giorno - con il patrocinio del Comune - si colorerà di lilla, simbolo della manifestazione, e così pure la «Vela» di Ognina. In piazza Europa, dalle 9,30/10 alle 16, volontari e medici daranno informazioni su questo tipo di patologia che si estende e aggrava sempre più al punto che l’anoressia è la seconda causa di morte delle ragazze, dopo gli incidenti stradali. Non solo. L’età d’esordio dei disturbi del comportamento alimentare (tra cui rientra anche la bulimia e altro) si è abbassata dai 12-13 anni agli 8-10, coinvolge sempre di più anche i maschi e le donne sposata che, dopo il parto, spinte dai modelli imposti dai mass media che presentano donne magre e perfette, non accettano più il proprio corpo e cominciano a non mangiare più. I compagni e le famiglie non se ne accordono per tempo perché non capiscono.
 

«E invece - spiega Santina Alfonzetti - è importante cogliere i campanelli d’allarme: quando si guardano troppo allo specchio, quando sminuzzano i cibi nel piatto facendo credere che ne hanno mangiato una buona parte, quando ci mettono ore a consumare un pasto, e quando comprano capi, soprattutto jeans, di una taglia più piccola, in modo da poterci entrare certificando il dimagrimento, per poi ricominciare da capo». Per questo è fondamentale l’informazione e la sensibilizzazione su questi argomenti. Ed è quello che fa l’«Associazione per Adriana» senza mezzi, ma con grande determinazione. Ha aperto il sito www. associazioneperadriana. com e l’account dcasiciliaguariresipuò dove le ragazze che soffrono di questi problemi, e sono già oltre 50, si confrontano e si fanno coraggio. Inoltre l’associazione è il primo referente per chi vuole cominciare ad affrontare il problema e per le loro famiglie.
 
Si ascolta il caso, si fa una scheda, e si indirizza ai centri più adatti: i minori all’ospedale di Acireale; i maggiorenni all’Asp di Corso Italia o al Sert di Acireale; mentre per i casi più gravi, dove è necessario il ricovero, si cerca un centro dedicato, e sono tutti al Nord. L’associazione, infatti, fa parte delle 22 che riunite nella consulta@noidca (si può consultare anche www. disturbodelcomportamentoalimentare. it).
Incontri che le volontarie dell’associazione (tel. 345.7055508), in mancanza di una sede, sono costrette a fare nei bar o nei luoghi di lavoro. Per questo da tempo chiedono all’amministrazione di poter disporre di un proprio posto. Inoltre, più volte hanno sollecitato l’apertura di un centro dedicato ai disturbi del comportamento alimetare, per evitare la dolorosa trasferta al Nord, se e quando si trova il posto. «Avevamo proposto all’assessora Lucia Borsellino di dedicare a questo scopo l’ospedale di Giarre e lei - racconta Santina Alfonzetti - ci ha voluti incontrare e ha fatto un sopralluogo a Giarre. Poi si è dimessa e non abbiamo più saputo nulla». Ma proprio sabato scorso, il manager dell’Asp, Giuseppe Giammanco, in un’intervista al nostro giornale, ha assicurato che all’ospedale di Giarre 20 posti letto saranno dedicati a queste patologie.
 
Pinella Leocata
 

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa