WHATSAPP: 349 88 18 870

Sea Shepherd festeggia a Catania primocompleanno di attività in Sicilia

Sea Shepherd festeggia a Catania primo compleanno di attività in Sicilia

L'Organizzazione si batte nel mondo per la tutela degli Oceani e della fauna marina

Sea Shepherd festeggia a Catania primo compleanno di attività in Sicilia

Catania - Con una conferenza sull'impegno per la tutela degli oceani e dei suoi abitanti, Sea Shepherd  (la più attiva e agguerrita Organizzazione per la tutela degli Oceani e della fauna marina), ha festeggiato il suo primo anno di attività in Sicilia. Nel corso dell'incontro nella Sala Touring del Touring Club Italiano di Catania, alla presenza del Presidente nazionale di Sea Shepherd Italia, Andrea Morello, è stato evidenziato il positivo e continuo trend di crescita del Crew Sicilia ad appena un anno dalla sua nascita. «Con grande soddisfazione – ha dichiarato Morello – registro la crescita costante dei volontari siciliani, segno inequivocabile che i siciliani abbiano sempre più a cuore l’amore per il mare e la sua tutela. Lo scorso anno – ricorda ancora Morello - la Sicilia ha ospitato la prima ed unica campagna di Sea Shepherd Global in Italia, “Operazione Siracusa”, che si è svolta all'interno dell'Area Marina Protetta del Parco del Plemmirio, sulla costa orientale di Siracusa».  

 

Obiettivo di Operazione Siracusa è stata la protezione di questo meraviglioso ecosistema dai diffusi fenomeni  di bracconaggio  che  minacciano  la  variegata  fauna  marina presente nell’area,  in  particolare  il  riccio di  mare  e  la cernia  bruna,  classificata  come  specie ad  alto  rischio  di estinzione  ed  inserita nella Lista Rossa  della  IUCN 2013 (IUCN Red List of Threatened Species. Versione 2013.1).

 

Soddisfazione è stata espressa anche da Fabrizio Bruno, responsabile del Touring Club di Catania che ha ospitato la serata: «Il mare è indubbiamente la nostra più grande risorsa, noi ci impegnamo con iniziative di divulgazione e conoscenza diretta dell’ambiente marino, conferenze ed escursioni in mare. Aver ospitato Sea Shepherd ci dà l’occasione per continuare su questa strada anche in sinergia con Sea Shepherd,  adesso abbiamo messo a disposizione la nostra sala anche per la proiezione di documentari dedicati al mare, un utile strumento di sensibilizzazione». Positivo quindi il bilancio del primo anno di attività in Sicilia dove i volontari sono costantemente impegnati in numerose attività e positivo il bilancio della serata come ha dichiarato Luigi Mirabella, coordinatore Sicilia di Sea Shepherd Italia : «Un anno fa siamo partiti in questa avventura in pochi ed oggi contiamo numerosi volontari in tutta Sicilia, anche questa sera sono stati in molti a chiederci informazioni per aderire alla nostra organizzazione e che presto entreranno a farne parte».

   

 

Fondata nel 1977 dal Capitano Paul Watson, la flotta di Sea Shepherd è composta da otto navi con a bordo equipaggi di volontari provenienti da tutto il mondo, disposti a rischiare la propria vita per la causa. Sea Shepherd non protesta, ma agisce utilizzando tattiche di azione diretta contro i bracconieri. Tra le numerose campagne portate avanti in 38 anni di storia ricordiamo quelle in Canada contro il massacro delle foche, nelle isole Faroe, protettorato danese, contro la mattanza di globicefali e in Mediterraneo contro la pesca illegale al tonno rosso. Inoltre, Sea Shepherd collabora ufficialmente da diversi anni con le forze di polizia delle Isole Galapagos e porta avanti anche Campagne a terra, come quella contro la strage di delfini a Taiji (Giappone) e di otarie in Namibia e negli Stati Uniti. La Campagna principale e più impegnativa si svolge ogni anno, da circa un decennio, in Oceano Antartico contro la caccia commerciale alle balene, mascherata da ricerca scientifica, praticata dalla flotta giapponese. Ogni anno, all'interno di un Santuario per i Cetacei, i giapponesi tentano di uccidere 1.000 balene ma, grazie a Sea Shepherd, negli ultimi anni questo numero si è drasticamente ridotto e ha permesso a più di 5.000 balene di continuare a nuotare libere. Sea Shepherd esiste e porta avanti le sue campagne grazie alla volontà e al supporto dei singoli individui (volontari e sostenitori).

 

 

 

 

 

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa