home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

In vetrina l' "Isola dei sapori". Le eccellenzedi Sicilia in mostra al Vinitaly al via oggi

In vetrina l' "Isola dei sapori". Le eccellenze di Sicilia in mostra al Vinitaly

Un percoso di itinerari tra cantine, borghi e masserie alla scoperta di buoni vini e altri prodotti  GUARDA LA MAPPA  VIDEO

In vetrina l' "Isola dei sapori". Le eccellenze di Sicilia in mostra al Vinitaly

Verona -  Propongono un viaggio tra cantine e campagne, borghi ottocenteschi e masserie. Sono state pensate per promuovere un turismo sensoriale e si rivolgono a un target di visitatori interessato a scoprire i prodotti tipici e le eccellenze enogastronomiche della Sicilia.

 

Sono le 12 “Strade del Vino e dei Sapori” istituite da una legge regionale nel 2002 e dislocate nelle principali province dell’Isola: da Palermo a Catania, passando per Trapani, Agrigento, Messina e Ragusa. Gli itinerari adesso sono contenuti nella guida Slowbook, realizzata da Edizione Belle e Buone Arti, che oggi sarà presentata al Vinitaly, come testimonial della Sicilia e dei suoi prodotti doc e dop. La Strada del Vino Terra Sicane è uno dei dodici itinerari proposti e si snoda dal borgo più bello d’Italia, Sambuca di Sicilia nella Valle del Belìce, fino Sciacca, passando per Santa Margherita del Belìce, Montevago e Menfi. Proprio in questa parte di Sicilia che si trovano alcune delle aziende vitivinicole che più hanno contribuito al successo dell’enologia siciliana nel mondo: da Planeta a Donnafugata. 

 

In provincia di Trapani, invece, gli itinerari sono quattro: Alcamo, Erice e Marsala e Val di Mazara, nella punta estrema della Sicilia occidentale, dove tra i doc spicca il Delia Novelli, ottenuto dalla vinificazione di varietà autoctone (dal Grillo all’Insolia per i bianchi; al Nero d’avola o Perticone per i rossi) sia di varietà alloctone (Chardonnay per il Bianco, Cabernet e Merlot per il rosso). 

 

 

I dodici percorsi intrecciano storia e tradizione e sono stati pensati per attrarre visitatori non solo interessati a godere delle bellezze artistiche e culturali della Sicilia. «Le strade del Vino sono state istituite con una legge regionale del 2002 e rappresentano un network che bisogna rafforzare - dice il presidente Federazione Strade del Vino di Sicilia Gori Sparacino - uno strumento di promozione del territorio e delle nostre eccellenze agroalimentari».

 

 

 «Dal Vinitaly quest’anno la Sicilia lancerà un messaggio forte a tutto il mondo: il racconto dell’Isola dei sapori” che, forte di una storia millenaria, fa della qualità dei suoi prodotti e delle bellezze del suo territorio un brand vincente e pronto a competere con le sfide della globalizzazione» spiega l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici. «La Regione siciliana e l’istituto regionale dei vini e degli oli di Sicilia promuoveranno tre giorni di iniziative e dibattiti tra gli stand delle 153 aziende vitivinicole siciliane che esporranno a Verona - continua Cracolici. Al padiglione “Sol”, dedicato all’olio, parteciperanno inoltre 34 aziende olivicole siciliane. Racconteremo Il nostro vino e le grandi storie di successo, identità, tradizione e innovazione che hanno permesso al comparto vitivinicolo siciliano di raggiungere livelli d’eccellenza impensabili fino a pochi anni fa». «Oltre all’evento dell’11 aprile con Oscar Farinetti, su “Sicilia e vino, tra narrazione e bellezza”, la Regione e l’Irvos promuoveranno altre sedici iniziative dove si parlerà del vino siciliano visto da prospettive diverse come ricerca, nuove tecnologie, cultura, ambiente, salute, stili di vita e strategie di comunicazione del vino che si fanno più giovani attraverso l’uso delle piattaforme social». 

 

                                    

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa