WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, ripulito con i volontari l’Anfiteatro romano per l’apertura del 25

Catania, ripulito con i volontari l'Anfiteatro romano

Decine di ragazzi con gli operai di Multiservizi al lavoro nel monumento di piazza Stesicoro

Catania, ripulito con i volontari l'Anfiteatro romano

CATANIA - “Stamattina, nell’Anfiteatro di piazza Stesicoro, diecine di ragazzi, volontari, in collaborazione con gli operai della Multiservizi, hanno ripulito questo che è uno dei monumenti più importanti al mondo del periodo romano e io sono venuto a ringraziarli”. Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco dopo aver incontrato i volontari durante una visita al monumento con il direttore del Museo regionale interdisciplinare, Orazio Micali e con gli assessori alla Cultura Orazio Licandro e alla Scuola Valentina Scialfa. Erano presenti inoltre, per il Museo, Giovanni Patti, responsabile dell’Unità di Valorizzazione, Francesco Privitera, responsabile per gli affari generali e Fiorella Zappalà, responsabile dell’Urp, ma anche il consulente del Sindaco per il Marketing territoriale Livio Gigliuto e Adele Palazzo, segretario del Pd del Centro storico.

 


“Questo - ha detto Bianco - è un monumento di straordinaria bellezza, non ancora conosciuto come dovrebbe e che purtroppo era sporco, in condizioni pietose. Non è un sito del Comune ma della Regione, così, grazie alla collaborazione con il nuovo direttore del Parco archeologico, abbiamo organizzato questa ripulitura straordinaria. Domani, per il 25 aprile, il monumento potrà essere visitato dai turisti e dai Catanesi”.

 


“Un altro bell’esempio - ha detto Licandro - di collaborazione tra pubblico e privato, tra istituzioni e associazioni: il Comune di Catania, il Museo regionale interdisciplinare e tre organizzazioni di giovani volontari. Una vicenda che fa maturare sempre più la consapevolezza sullo straordinario patrimonio archeologico e monumentale della città, in questo caso l’Anfiteatro, il secondo dell’Impero dopo il Colosseo. Intanto va ricordato come sia già all’ordine del giorno del Consiglio comunale l’approvazione della convenzione per valorizzare i siti regionali garantendone l’apertura”.

 


“Lavoriamo a questo progetto di pulizia - ha detto Paolo Francesco Reitano, 19 anni, fondatore di Catania Care - da una ventina di giorni insieme con altre due associazioni: la Tgs Ibiscus e la People. Agatino Lanzafame e Antonio Fusco, rispettivamente consiglieri comunale e di circoscrizione, ci hanno messo in contatto con l’assessore Licandro, con il quale abbiamo individuato questo monumento per ripulirlo. La nostra è un’organizzazione che si rivolge a tutti coloro i quali vogliono impegnarsi per Catania. Vogliamo creare una piattaforma di cittadini che si rendono utili sotto il profilo civico, sociale e culturale per essere parte attiva e determinante della Comunità”.

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa