WHATSAPP: 349 88 18 870

Numero specialedi "Vivere giovani".Il magazinefesteggia vent'anni

Numero speciale di "Vivere giovani". La "costola" del magazzine "Vivere"festeggia vent'anni

Si affacciò nel panorama dell'editoria siciliana come una ventata d'aria fresca parlando soprattutto di musica

Numero speciale di "Vivere giovani". La "costola" del magazzine "Vivere"festeggia vent'anni

Il 7 giugno di vent'anni fa si affacciava sul panorama editoriale siciliano un giornale che rappresentò una ventata di aria fresca. Con la sua copertina asimmetrica e variopinta, "Vivere giovani" nacque con l'obiettivo dichiarato, da parte del quotidiano La Sicilia che lo editava, di avvicinare il mondo dei ragazzi di allora al panorama siciliano dell'informazione. Come? Parlando e scrivendo di musica, innanzitutto, ma non solo.


La copertina con Noel Gallagher, ai tempi leader degli Oasis, una delle band più importanti della scena rock che si affacciava al Terzo Millennio, non fu casuale: la disfida con i Blur su chi fosse la band più amata del Brit Rock, che rinverdiva dopo quasi un trentennio la sfida a base di canzoni e fans tra Beatles e Rolling Stones, era il grimaldello per dare voce a tutta la scena pop e rock siciliana, e catanese soprattutto, che in quegli anni stava vivendo una stagione di splendore creativo. Il mondo e i gusti giovanili non erano, però, rappresentati solo dalla musica ma anche dalla moda e le tendenze (ecco il perché della perla nera Naomi Campbell in copertina), dal teatro, dalla cultura pop e dalla vita notturna in generale (nel primo numero fu sviscerata la vita notturna di Siracusa, meta di tanti visitatori grazie alle rappresentazioni classiche), da quella che vent'anni fa si chiamava movida, parola presa in prestito dalla rinascita sociale e culturale spagnola degli Anni 70 e 80. E per "Vivere giovani" l'attualità culturale non è mai stata né solo catanese o siracusana o palermitana, ma sempre e solo siciliana.


"Vivere giovani" nacque come costola del magazine "Vivere", giornale patinato di approfondimento già nelle edicole dal 1993, e negli anni che seguirono finì per diventare, o per meglio dire finì per "tornare" ad essere, "Vivere", il magazine del quotidiano La Sicilia, dopo aver condiviso la sua strada anche con i magazine "Vivere In", dedicato alle famiglie, e "VivereSette", rotocalco a tutto tondo.


Sul giornale in edicola giovedì 9 giugno, "Vivere" festeggerà questo importante compleanno di "Vivere giovani" con un numero speciale che ripercorrerà gli anni trascorsi accanto ai suoi lettori. E questa sarà la prima iniziativa di questo compleanno speciale, che vedrà una grande festa, il 25 giugno al Qubba di Catania. Ai vent'anni di "Vivere giovani", e alla storia di "Vivere" in generale, ha pensato anche il Premio nazionale di giornalismo, saggistica e letteratura "Più a sud di Tunisi", che quest'anno assegnerà il riconoscimento nella categoria "Giornalismo" (Sezione "Musica e cultura") proprio al settimanale Vivere. Nelle motivazioni del premio, che sarà consegnato il 18 agosto a Portopalo di Capo Passero, nel piazzale antistante la Chiesa Madre di Misericordiasi legge: "per il ventennale impegno della testata nel promuovere e mettere in evidenza le realtà musicali, teatrali, letterarie, le tradizioni, le ricchezze paesaggistiche della Sicilia, attraverso servizi e reportage mai banali".


La festa di "Vivere" è appena iniziata.

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa