home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Nuovo tecnico del Palermo, Foschi:«Dimentichiamocila scorsa stagione»

Nuovo tecnico del Palermo Foschi:«Dimentichiamoci la scorsa stagione»

E il presidente Zamparini ha annunciato di avere 6-7 innesti pronti

Nuovo tecnico del Palermo Foschi:«Dimentichiamoci la scorsa stagione»

PALERMO - «Non si viene a Palermo in guerra, si viene a lavorare e tolte Sassuolo e Samp tutte hanno i nostri problemi. I palermitani sono stati abituati bene da Zamparini nei primi dieci anni. L’anno scorso è stato un pò particolare, non dobbiamo partire da quello». Lo ha detto il nuovo direttore sportivo del Palermo, Rino Foschi, presentato in Friuli dove i rosanero si riuniranno in serata per partire per l’Austria. «Per Iachini e per Ballardini è stato un anno difficile - ha spiegato - Ballardini ha fatto bene tanti anni fa ed è stato confermato. Lui si è salvato e merita la conferma, avendo un contratto in essere. Tra di noi si è pensato che lui potesse restare». 

 


 Foschi ha precisato che «non è il salvatore della patria. Quando sono andato via, è venuto Sabatini e ha fatto meglio. Ho avuto la possibilità di tornare e lo faccio con entusiasmo. Dimentichiamo il ciclo storico, sono un Foschi più vecchio». Presentato anche Stefano Pedrelli, consulente del presidente Zamparini per la gestione generale del Palermo. «Già collaboravo dallo scorso anno - ha detto - ci sono situazioni da seguire più da vicino, vado ad aiutare una struttura ben per formata».

 

 «La squadra è quella dell’anno scorso senza Vazquez. Gila e Sorrentino per me non sono perdite. Posavec è un ottimo portiere, non ci manca Maresca e gli attaccanti di ora sono migliori del Gila di adesso. Nestorovski aspetta il passaporto bulgaro». Lo ha detto Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, presentando il direttore sportivo Rino Foschi dal ritiro del Friuli.  «Non ci saranno colpi - ha spiegato il patron - ma un mercato fatto con oculatezza da Rino, che conosce il calcio meglio di tutti, e da Corti, che è uno dei migliori osservatori. Sarò sempre vicino a loro e alla nuova proprietà presenterò uno staff di primo livello. Sono felice anche per le giovanili che continueremo a sviluppare».  Zamparini ha detto di avere 6-7 innesti pronti. «Rino ha l'esperienza per costruire una squadra - ha spiegato -. Se ha portato in A il Cesena senza una lira, può farlo anche a Palermo con l’uscita di Vazquez e con i bonus di 3,5 milioni per Viviano e Benali». 

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa