WHATSAPP: 349 88 18 870

STINTINO (SASSARI)

Jwan, le vittime islamiche dell'Isis

Anteprima nazionale al Life after oil festival

Jwan, le vittime islamiche dell'Isis

STINTINO (SASSARI), 7 AGO - La prima fiction sull'Isis e' arrivata in Italia, e lo ha fatto con una storia da cui si evince tutto il dramma del terrorismo... per i musulmani. 'Jwan', il film del regista iracheno Ali Al Jabri, dopo Cannes e' stato proiettato in prima nazionale ieri sera al 'Life after oil film festival' a Stintino (Sassari) e racconta il dramma di un fratello e una sorella iracheni rapiti e trucidati da sanguinari miliziani. Il documentarista di Bassora avrebbe dovuto essere presente, ma per la sua attuale situazione, colpito da un lutto per l'uccisione del fratello morto combattendo contro le truppe di Daesh, e minacciato dai fondamentalisti - come ha raccontato egli stesso all'Ansa - non ha potuto uscire dal suo Paese. Prodotto lo scorso gennaio Jwan, in 29 minuti, descrive in modo crudo il dramma di un villaggio messo a ferro e fuoco: gli omicidi a sangue freddo, gli stupri, i rapimenti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa