WHATSAPP: 349 88 18 870

TEL AVIV

Scritti Kafka alla Biblioteca di Israele

Respinto ultimo appello eredi dello scrittore Max Brod

Scritti Kafka alla Biblioteca di Israele

TEL AVIV, 9 AGO - Dopo una battaglia legale di 8 anni, la Corte Suprema di Gerusalemme ha stabilito che dovranno andare alla Biblioteca nazionale di Israele gli scritti di Franz Kafka portati a Tel Aviv nel 1939 dal suo amico e scrittore Max Brod. La Corte Suprema ha stabilito che anche l'archivio di Brod dovrà essere consegnato alla Biblioteca Nazionale e ha così respinto definitivamente la richiesta delle eredi di Brod e della sua segretaria Esther Hoffe di riconoscere come loro patrimonio personale quei testi, oggi custoditi in casseforti in Israele e in Svizzera, nonché in un appartamento di Tel Aviv. Da parte sua la Biblioteca Nazionale si impegna a custodire quegli scritti in maniera adeguata e a metterli gratis a disposizione del pubblico. "E' una giornata di festa per ogni amante della cultura" ha commentato il direttore della Biblioteca Nazionale David Blumberg. Il materiale di Kafka include 'Il medico del villaggio' e 'Preparativi di un matrimonio nel villaggio', lettere personali, 'diari parigini' e disegni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa