WHATSAPP: 349 88 18 870

Così re e regine vivevano nel Castello Ursino a Catania

L'offerta didattica lanciata dal Castello Ursino. Re e regine, da sempre nel mondo, hanno vissuto che sono arrivate fino ai giorni nostri e che spesso popolano la fantasia e i sogni dei più piccoli

Così re e regine vivevano nel Castello Ursino a Catania

A lezione di re e regine. Questa la particolare offerta didattica lanciata dal Castello Ursino. Re e regine, da sempre nel mondo, hanno vissuto storie straordinarie che hanno coinvolto le loro corti, con incredibili gesta che sono arrivate fino ai giorni nostri e che spesso popolano la fantasia e i sogni dei più piccoli.
Tutto girava attorno a loro, con un rigido protocollo osservato da cavalieri, dame, cuochi, giullari, alchimisti, ma anche da quei tanti personaggi che vivevano tra le mura di un castello e che erano visibili o meno agli occhi di tutti. Il passare dei secoli, delle tradizioni, l’avvento della modernità, hanno forgiato quei modi di vivere ad uso e consumo di Re e Regine.
Per svelare ai più piccoli il modo in cui scorrevano le giornate tra le mura del Castello Ursino (Catania), la cui costruzione di deve a Federico II di Svevia, Officine Culturali, per martedì 30 agosto, a partire dalle 17:00, ha in programma un laboratorio ludico didattico dal titolo "Le tradizioni di corte".

Questo gioco storico avrà inizio dal CUB, Castello Ursino Bookshop, da qui il "corteo" si sposterà all’interno delle sale del Castello Ursino dove i bambini potranno rivivere le storie di personaggi vissuti oltre mille anni fa.
I piccoli visitatori scopriranno i segreti del Castello, come si viveva tra le mura di questo luogo magico dove lo scintillare delle corone, il clangore delle spade, il vocio delle dame, e il continuo formicolio di tutti gli altri abitanti, erano all’ordine del giorno.
I piccoli visitatori saranno i protagonisti di questa storia. Dopo una prima parte del laboratorio in cui verranno raccontate le vicende di re, regine, dame e cavalieri, i piccoli prenderanno parte ad una rievocazione storica, una vera e propria parata che attraverserà le sale del Castello, con l’abbigliamento giusto naturalmente. Chissà quindi a chi toccherà vestire i panni del re, della regina e di tutta la corte, dame, cavalieri, alchimisti, cuochi e giullari compresi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa