WHATSAPP: 349 88 18 870

VENEZIA

Sorrentino, Papa non troppo inverosimile

Il Vaticano? Problema loro mio lavoro onesto e non provocatorio

Sorrentino, Papa non troppo inverosimile

VENEZIA, 3 SET - Il marketing e il potere, il segreto del confessionale violato, il sogno in cui si invita alla masturbazione, ai matrimoni gay e all'essere felici in totale libertà, l'avversione per i turisti: Paolo Sorrentino, premio Oscar per La Grande Bellezza, abbraccia la sfida di una serie tv, The Young Pope (10 puntate -le prime due presentate a Venezia- su Sky Atlantic dal 21/10) mettendosi in gioco con un nuovo linguaggio e ambientando la sua nuova storia in Vaticano. "Le reazioni sono un problema del Vaticano, il mio lavoro affronta con onestà e curiosità, senza voglia di provocazioni, le contraddizioni e le difficoltà di quel mondo", chiarisce il regista. "Per me The Young Pope è un lungo film di 10 ore che tiene conto delle regole basilari delle serie ossia inizio e fine di ciascuna puntata e storie che non si possono rivelare. Scrivere per la tv non è stato traumatico, anzi ho potuto lavorare su una dilatazione dei tempi ampia".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa