WHATSAPP: 349 88 18 870

ROMA

Il mondo di Ettore Scola in mostra

Al Museo Bilotti di Roma. Già richiesta da Milano e Parigi

Il mondo di Ettore Scola in mostra

ROMA, 16 SET - La lettera dei fratelli Capone in Totò, Peppino e la malafemmena, che il regista aveva contribuito a scrivere, la sua sedia sul set di Che strano chiamarsi Federico, un telex di solidarietà a Martin Scorsese, il macinacaffè di Una giornata particolare, il costume di Troisi in Il viaggio di Capitan Fracassa. Sono alcuni fra gli oggetti, che insieme a centinaia di foto, lettere, dischi, sceneggiature, disegni, premi, tracciano il percorso di 'Piacere, Ettore Scola', la mostra omaggio al cineasta, aperta dal 17/9 al'8/1 al Museo Carlo Bilotti di Roma. Un'esposizione promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale - Sovrintendenza Capitolina ai beni Culturali, prodotta da Show Eventi con Cityfest (Fondazione Cinema per Roma), per la quale il regista, scomparso a gennaio, aveva aperto ai giovani curatori, Marco Dionisi e Nevio de Pascalis, i suoi archivi in occasione del primo allestimento, nella sua terra natale, l'Irpinia, nel 2014. Dopo Roma, è stata chiesta da Milano e Parigi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa