WHATSAPP: 349 88 18 870

MILANO

Marras abbatte confini con festa Africa

Forme anni '50, parei e tuniche, jeans e pizzo per lui e per lei

Marras abbatte confini con festa Africa

MILANO, 24 SET - La moda e la musica diventano gioiosi strumenti di abbattimento dei confini culturali sulla passerella di Antonio Marras, che ha ricreato un giorno di festa a Bamako, di quelli in cui negli anni '50 donne e uomini si facevano belli e vestivano all'occidentale per andare a ballare il twist. Malick Sibide era il loro fotografo e dai suoi scatti lo stilista sardo è partito per uno dei suoi viaggi più riusciti delle ultime stagioni. E' questa l'Africa di Marras: non una visione stereotipata da deserto e stampe tribali, ma un ibrido vestimentario. Ecco quindi un trionfo di forme anni '50, riviste e corrette, mixate a tessuti speciali come il jeans devorato e il lino maltinto. Gli abiti hanno la vita segnata, corpini arricciati, gonne ampie e voluminose, e sono mossi da drappeggi, pieghe, plissé, nodi, fiocchi, rouches e jabots. Oppure sono morbidi e scivolati come tuniche o caftani, annodati in vita come parei. Un repechage che coinvolge e stravolge anche il guardaroba maschile.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa