WHATSAPP: 349 88 18 870

NEW YORK

Birth of a Nation, ombre su regista

Boicottato film Nate Parker su celebre rivolta schiavi Virginia

Birth of a Nation, ombre su regista

NEW YORK, 7 OTT - Birth of a Nation, il nuovo film di Nate Parker su una rivolta di schiavi in Virginia prima della Guerra Civile, è "di rigore" per l'America che si interroga sul razzismo. Ma la pellicola del regista nero che debutta nelle sale Usa è anche al centro di un acceso boicottaggio, mentre riemergono vecchie accuse di stupro nei confronti di Parker quando era studente di college. Una veglia a lume di candela è stata organizzata a Hollywood fuori dal cinema della prima. Il film e la biografia del suo autore dividono le coscienze dei liberal. Parker, oltre ad aver diretto il film, recita nella parte centrale dello schiavo ribelle Nat Turner. Tra pronostici di una pioggia di Oscar, dopo la presentazione al Sundance la Fox aveva comprato i diritti per 17 milioni di dollari. Poi però erano tornate a galla le vecchie accuse a cui Parker aveva replicato indossando i panni della vittima.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa