WHATSAPP: 349 88 18 870

PALERMO

Santangelo, migrazione è lingua futuro

Scrittrice è responsabile Festival delle Letterature a Palermo

Santangelo, migrazione è lingua futuro

PALERMO, 9 OTT - "Oggi viviamo anche un tempo in cui si fatica a immaginare una lingua del futuro e forse anche una lingua del presente. Eppure, se un giorno si dovesse tentare di trovare un'espressione capace di sintetizzare i mutamenti più significativi e le prospettive più feconde di questo nostro tempo, la parola migrazione potrebbe offrire la chiave di lettura meno asfittica per toccare il cuore delle cose". Lo afferma la scrittrice Evelina Santangelo, responsabile e coordinatrice del programma del Festival delle Letterature Migranti che si svolgerà dal 12 al 16 ottobre a Palermo. "Perché oggi, a migrare (come migravano ieri) non sono soltanto le genti, - prosegue - ma anche gli immaginari, le lingue, le letterature, le forme espressive, i modi della comunicazione così come quelli dell'informazione. Di sconfinamenti, nomadismi, nuovi radicamenti linguistici, culturali, mediatici renderanno conto moltissimi degli incontri in cui si parlerà di migrazioni editoriali, narrative, artistiche, di società digitali".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa