WHATSAPP: 349 88 18 870

ROMA

La Gnam diventa La GN

Apre con Time is Out of Joint. Franceschini, riforma dà frutti

La Gnam diventa La GN

ROMA, 10 OTT - Le ninfee di Monet che si specchiano in quelle di Stefano Arienti. I nudi femminili di Modigliani e Rodin davanti allo scheletro di De Dominicis. E poi Pollock a tu per tu con Pistoletto o Boldini tra i Macchiaioli e Fontana, fino a Andy Warhol che offre falce a martello all'ottocentesco Giove di Pietro Galli. Debutta la nuova Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea (che diventa La GN, La Galleria Nazionale), tra i primi 20 musei a gestione autonoma e da un anno diretto da Cristiana Collu, con l'allestimento-mostra Time is Out of Joint, che fino al 15 aprile 2018 esporrà 500 opere della collezione, con 45 prestiti e 170 artisti presenti. Per la prima volta raccontando la collezione non in ordine cronologico, ma per accostamenti tematici, contrasti, rimandi. "Mi piace molto e di certo farà discutere - dice il ministro di beni culturali e turismo Dario Franceschini - La riforma da frutti. I musei stanno diventando più attraenti, investendo su innovazione, ricerca e anche su nuovi allestimenti".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa