WHATSAPP: 349 88 18 870

Il Tar annulla l’istituzione della Riserva dei Pantani

Il Tar annulla l’istituzione della Riserva dei Pantani

Si preferisce la coltivazione del pomodoro in serra: fonte di lavoro e reddito
Il Tar annulla l’istituzione della Riserva dei Pantani
SIRACUSA - Il Tribunale amministrativo regionale di Palermo ha annullato l’istituzione della riserva dei Pantani della Sicilia Sud Orientale. La sentenza arriva dopo quella della Corte Costituzionale, emessa lo scorso luglio, che accoglieva il ricorso del Consorzio Pomodoro di Pachino Igp. Il ricorso del Consorzio si fondava su due punti: il divieto di impiantare nuove serre e l’incompatibilità tra i mezzi di coltivazione tradizionale e l’istituzione della riserva, che richiede invece solo coltivazioni di tipo biologico. La riserva avrebbe avuto un’estensione di oltre 1400 ettari, ricadenti in gran parte all’interno dei 1800 ettari riconosciuti territorio vocato per la produzione del pomodoro di Pachino Igp. «La coltivazione del pomodoro in serra nel nostro comprensorio costituisce la fonte di lavoro e di reddito per circa 5 mila addetti - spiega il presidente del Consorzio, Sebastiano Fortunato - ed il volume complessivo di affari del comparto può essere stimato in oltre 300 milioni di euro annui; per questo il Consorzio è molto attento a promuovere azioni di valorizzazione e tutela del territorio, che siano compatibili con le attività economiche che vi insistono».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa