WHATSAPP: 349 88 18 870

Ecco il primo videoche racconta la filiera degli agrumi in Sicilia

Ecco il primo video che racconta la filiera degli agrumi in Sicilia

Il filmato sarà presentato ufficialmente a Milano, in luglio, alla platea internazionale di Expo 2015 GUARDA

Ecco il primo video che racconta la filiera degli agrumi in Sicilia

S’intitola “Un giorno nell’isola del sole” ed è il primo video istituzionale del Distretto Agrumi di Sicilia che, dall’operaio sulla scala di legno intento a raccogliere i frutti dall’albero e fino ai grandi silos con i succhi estratti dalle industrie di trasformazione, racconta - per la prima volta e in forma corale - l’intera filiera siciliana degli agrumi e la sua gente.

 

Un grande comparto produttivo con una importante quota di fatturato in quella che, oltre a essere la maggiore regione agrumetata d’Italia (oltre il 60% dei terreni agricoli), esprime una considerevole quota in biologico e fra le isole del Mediterraneo è conosciuta per la straordinaria biodiversità delle produzioni d’eccellenza. Come gli agrumi, quattro dei quali hanno già conquistato il bollino di qualità: quello IGP per l’Arancia Rossa di Sicilia, per i Limoni di Messina Interdonato e di Siracusa, e il DOP per l’Arancia di Ribera. Altri due sono in corsa per il riconoscimento: il Limone dell’Etna e il Mandarino di Ciaculli (presidio Slow Food).  

 

Il video, realizzato con il sostegno del Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e delle Foreste), sarà presentato ufficialmente a Milano, in luglio, alla platea internazionale di Expo 2015 dalla presidente del Distretto, Federica Argentati, in occasione di una serie seminari e workshop dedicati all’agrumicoltura in Sicilia e in programma dalla settimana prossima a Milano. Diretto dal regista Filippo Arlotta e con le musiche originali di Giovanni Seminerio (violinista e compositore), il video dura 4 minuti ed è formulato in tre lingue (italiano, inglese e francese).  

 

Si trova su Youtube e sul sito del Distretto Agrumi di Sicilia. Gli appuntamenti in Expo del Distretto Agrumi di Sicilia cominciano martedì 1 luglio (Palazzo Italia, Auditorium, ore 18.30) con il workshop organizzato dal Coordinamento dei Rettori delle Università Siciliane (Crus) dal titolo “Agrobiodiversità e filiere produttive strategiche nel Mediterraneo. Agrumi, grano e olivo: gli “ori” di Sicilia”. Giovedì 2 e domenica 5, ospite con il Gal Kalat del Cluster Biomediterraneo (ore 19) la Argentati presenterà il video istituzionale. Infine, martedì 7 luglio (Padiglione Italia, Regione Siciliana, ore 17), il workshop realizzato sul tema “Eccellenze dell’ortofrutticultura siciliana. Biodiversità, sapori e salute” che vedrà gli interventi di docenti degli atenei di Palermo, Catania e Messina, di Giuseppe Pasciuta, presidente del Consorzio Arancia di Ribera, e della stessa Argentati.

 

  Il Distretto Agrumi di Sicilia nasce nel 2011 con l’obiettivo di riunire e valorizzare con il brand Sicilia tutte le tipologie di agrumi di qualità, freschi e trasformati, prodotti nell’isola: Dop, Igp e biologici. Storicamente il Distretto è la maggiore coesione realizzata in Sicilia, nel settore dell’agrumicoltura, fra aziende private (di commercializzazione e trasformazione), enti pubblici e rappresentanze agricole.

 

  I partner includono da un lato le imprese della filiera agrumicola (104), sia singole che associate, dall’altro i Consorzi di tutela dei prodotti IGP e DOP coltivati in diversi territori dell’isola (Arancia rossa di Sicilia Igp, Arancia di Ribera Dop, Limone Interdonato Messina Igp, Limone di Siracusa Igp, Mandarino di Ciaculli, quest’ultimo in fase di riconoscimento e attualmente Presidio Slow Food) le associazioni di categoria, le amministrazioni locali insieme a enti di ricerca scientifica, turismo relazionale e cooperazione per un totale di 34 organismi. Nel giugno 2011 i partner hanno sottoscritto un Patto di Sviluppo per individuare le azioni necessarie al reale sostegno delle imprese della filiera. Federica Argentati, agronomo, è dal 2011 Presidente del Distretto e alla guida della governance composto da imprenditori della filiera e da tutti i presidenti dei consorzi di tutela dei prodotti di qualità. Info www.distrettoagrumidisicilia.it

 

Il Distretto Agrumi di Sicilia rappresenta oltre 2 mila addetti della filiera, oltre 21 mila ettari coltivati e produce un fatturato annuo aggregato di oltre 400 milioni di euro. In Sicilia le superfici agrumetate sono 93.771 ettari (circa 60% del totale di quelle italiane); la produzione dei principali agrumi (arancia, limone, mandarino e clementine) ammonta a circa 1,9 milioni di tonnellate (circa 48% della produzione italiana); il valore generato, in termini di fatturato, è di circa 677milioni di euro (circa 52%). Fonte: Annuario dell’Agricoltura Italiana (Inea 2013)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa