WHATSAPP: 349 88 18 870

Tutti i trucchi per combattere il caldo senza condizionatore né ventilatore

Tutti i trucchi per combattere il caldo senza condizionatore né ventilatore

Gestire l’afa di agosto è una priorità assoluta: ecco le soluzioni per sopravvivere senza fare lievitare le spese in bolletta

Gestire l’afa di agosto è una priorità assoluta: ecco le soluzioni per sopravvivere senza fare lievitare le spese in bolletta

Tutti i trucchi per combattere il caldo senza condizionatore né ventilatore

Come combattere il caldo senza condizionatore né ventilatore né alcuna diavoleria sparavento e senza impazzire per la canicola? Gestire la torrida afa di luglio e agosto è una priorità assoluta, ma non sempre è possibile disporre degli elettrodomestici in grado di aiutarci nella quotidiana battaglia contro il termometro. Inoltre, le spese in bolletta lievitano ed è sempre bene cercare di limitare sprechi e consumi. Per ciò che riguarda l’emergenza caro-bolletta, ci sono soluzioni meno sofferte per arginare la questione: utilizzando il servizio di comparazione di tariffe di energia di supermoney.eu e di altri portali del settore, infatti, è possibile individuare soluzioni più convenienti per la fornitura energetica di casa. Fermo restano che ciò non farà certo abassare la temperatura.

 

Come combattere il caldo senza condizionatore? Aguzzando l’ingegno
Prima di tutto, bisogna imparare a gestire la temperatura interna del proprio appartamento. Per farlo, dobbiamo fare riferimento a come utilizziamo gli infissi di casa. Quando fa caldo è meglio impedire che l’ambiente assorba troppo calore, dunque il consiglio è di serrare le persiane e, nelle ore più calde, anche le finestre, anche se l’istinto vi pregherà di non farlo. Viceversa, arieggiate casa nelle ore più fresche, la mattina presto e durante la notte.

 

Creare barriere e zone d’ombra
Tende (meglio se spesse e bianche) e ombrelloni da balcone sono in grado di combattere il caldo, creano zone di ristoro e limitano l’innalzamento delle temperature negli ambienti interni. In presenza di spazi esterni come giardini, balconi o verande, servitevi di rampicanti e di alberi per schermare la facciata.

 

Gestire gli elettrodomestici
Per combattere il caldo senza condizionatore né ricorrere ad altre tecnologie è necessario limitare la creazione di calore e di umidità. Ciò significa fare il bucato nelle ore meno calde della giornata e fare ricorso agli elettrodomestici il meno possibile: lavare i piatti a mano senza accendere la lavastoviglie, evitare l’uso della scopa elettrica, asciugare i capelli al vento anziché adoperare il phon ne sono solo alcuni esempi. Come detto, bisogna aguzzare un po’ l’ingegno.

 

Curare l’alimentazione e il corpo
Alcolici, cibi grassi, fritti o ricchi di zucchero provocano un aumento della temperatura corporea. Fin quando possibile, cercate di consumare cibi freddi, ipocalorici e ricchi di liquidi e bevete almeno due litri di acqua al giorno.
3 o 4 docce nel corso della giornata aiutano a raffreddare la pelle e concedono il refrigerio che cercate. Utilizzate un abbigliamento leggero e prediligete tessuti in cotone, nylon, lino e raso. Se utilizzate un ventaglio, andateci piano con lo sventolìo, più vi agiterete e più sentirete caldo.
E se proprio non siete riusciti a non mettere mano al condizionatore (e come biasimarvi), cercate di utilizzarlo nel modo giusto: impostatelo non più di 5 o 6 gradi al di sotto della temperatura esterna e comunque non al di sotto dei 24 gradi. Arieggiate spesso l’appartamento e isolate le camere che non utilizzate, in modo da massimizzare la resa dell’impianto.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa