WHATSAPP: 349 88 18 870

Bollo auto per veicoli elettrici, ibridi e gpl: le differenze regionali e come risparmiare

Bollo auto per veicoli elettrici, ibridi gpl: le differenze regionali e le offerte per risparmiare

Le auto elettriche, ibridie e a gpl hanno diritto ad agevolazioni sul bollo auto che cambiano di regione in regione. Sicilia in primis

Bollo auto per veicoli elettrici, ibridi gpl: le differenze regionali e le offerte per risparmiare

Che le auto elettriche, ibride e gpl possano godere di agevolazioni sulla polizza Rca è abbastanza noto; oggi vogliamo occuparci delle particolari differenze regionali sul bollo auto per i veicoli sopraindicati.
Precisiamo che l'acquisto di questi veicoli ha un alto costo iniziale, ma con il risparmio sul carburante, gli sconti e le esenzioni sulle tasse si può rientrare del costo iniziale elevato.

 

Essendo il bollo auto una tassa regionale, la natura delle varie agevolazioni cambia a seconda della zona. Ecco una panoramica Regione per Regione delle esenzioni previste per le auto elettriche, quelle ibride e quelle alimentate solo ed esclusivamente a gpl.

 

Bollo auto: la panoramica regionale

Prima di snocciolare le agevolazioni per auto elettriche, ibride e gpl, ricordiamo che il bollo auto è una tariffa regionale e quindi varia da regione a regione. Ecco la completa panoramica delle differenze che, precisiamo, dipendono dalla regione di immatricolazione.

 

 Sicilia:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: nessuna esenzione. L’importo del bollo auto va calcolato in base alla sola potenza del motore termico, non a quella complessiva del veicolo;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Dopo aver spiegato in maniera sintetica le tariffe per la regione Sicilia dettate dalle normative regionali, analizziamo le altre regioni italiane. Verrà seguito l'ordine alfabetico.

 

Abruzzo:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: nessuna esenzione. L’importo del bollo auto va calcolato in base alla sola potenza del motore termico, non a quella complessiva del veicolo;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Basilicata:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: dal 1° gennaio 2015 esenzione dal bollo auto per 5 anni anche per le vetture ibride (benzina/elettrica, gasolio-elettrica o benzina/idrogeno) immatricolate dal 2015. Successivamente il bollo auto va pagato per intero;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Calabria:

Per la Calabria non ci sono esenzioni di carattere regionale, ma si fa riferimento solo alla normativa regolamentata dalla Legge nazionale.

 

Campania:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: esenzione totale dal bollo auto per i primi 3 anni dall’immatricolazione;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Emilia Romagna:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: nessuna esenzione. L’importo del bollo auto va calcolato in base alla sola potenza del motore termico, non a quella complessiva del veicolo;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Friuli Venezia Giulia:

Come per la Calabria, anche in Friuli Venezia Giulia non ci sono esenzioni di carattere regionale, ma si fa riferimento solo alla normativa regolamentata dalla Legge nazionale.

 

Lazio:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: è prevista l’esenzione dal bollo auto per 3 anni per le vetture immatricolate a partire dal 2014, ma solo per quelle con alimentazione benzina/elettrica e benzina/idrogeno;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Liguria:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: è prevista l’esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione per i veicoli nuovi a doppia alimentazione benzina/gpl o benzina/metano;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Lombardia:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto;

  • auto ibride: è prevista l’esenzione dal bollo auto per 3 anni dalla prima immatricolazione;

  • auto Gpl: esenzione totale dal bollo auto;
     

Marche:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: non è prevista alcuna esenzione. In base alla Legge Finanziaria del 2007, però, le auto con doppia alimentazione benzina/metano o benzina/gpl beneficiano di un bollo calcolato con la tariffa agevolata di 2,79€ per KW;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Molise:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: esenzione dal bollo auto per 2 anni per le auto benzina/gpl o benzina/metano;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Piemonte:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto;

  • auto ibride: è prevista l’esenzione dal bollo auto per 5 per le auto benzina/metano e benzina/Gpl;

  • auto Gpl: esenzione totale dal bollo auto.

 

Puglia:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: esenzione dal bollo auto per 5 anni;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Sardegna:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: nessuna esenzione. L’importo del bollo auto va calcolato in base alla sola potenza del motore termico, non a quella complessiva del veicolo;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Toscana:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: esenzione dal bollo auto per 3 anni dall’installazione dell’impianto per l’alimentazione a gpl o metano se questa avviene nel corso del 2015;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Trentino Alto Adige:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: nessuna esenzione. L’importo del bollo auto va calcolato in base alla sola potenza del motore termico, non a quella complessiva del veicolo;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Umbria:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: esenzione 3 anni, poi la tassa va pagata per intero;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Valle d'Aosta:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: nessuna esenzione. L’importo del bollo auto va però calcolato in base alla sola potenza del motore termico, non a quella complessiva del veicolo;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

Veneto:
  • auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente si paga un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina;

  • auto ibride: esenzione 3 anni, poi la tassa va pagata per intero;

  • auto Gpl: è previsto il pagamento di un mini-bollo pari a un quarto di quello previsto per i veicoli a benzina.

 

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP