WHATSAPP: 349 88 18 870

I dati Eurostat del Pil delle Regioni Ue

I dati Eurostat del Pil delle Regioni Ue La Sicilia si conferma tra le povere d'Europa

E l'area di Londra produce dieci volte più della nostra isola

I dati Eurostat del Pil delle Regioni Ue La Sicilia si conferma tra le povere d'Europa

BRUXELLES - La provincia autonoma di Bolzano resta la più ricca della Penisola, ma non figura nella lista dei venti territori più facoltosi in Ue mentre la Calabria si conferma come la regione più povera d'Italia.

Emerge dai dati Eurostat sul Pil procapite regionale del 2014 misurato in Spa (Standard di potere d'acquisto), che confermano ancora una volta quella di Londra come l'area più benestante d'Europa, seguita da Lussemburgo e da Bruxelles capitale.

Le più in difficoltà si trovano in Romania e Grecia.  Con una media Ue pari a 100, Bolzano è a quota 144, poco sotto il ventesimo posto. L'Italia conferma anche altre due regioni con un Pil sopra 125 (Val d'Aosta e Lombardia, rispettivamente a 133 e 126), sei invece tra le più povere, sotto la soglia di 75: oltre alla Calabria a quota 59 ci sono Campania (61), Sicilia (62), Puglia (63), Basilicata (69) e Sardegna, (72).

In Europa Londra svetta con un Pil procapite pari a 539, seguita dal Lussemburgo (266) e da Bruxelles (207). Le regioni-capitali, che raccolgono molti lavoratori dalle regioni o paesi vicini, producono infatti un Pil piu' elevato.

Le zone più povere d'Europa sono i territori di Swietokrzyskie in Polonia (49), la regione Sud-Est in Romania (50) e Anatoliki Makedonia in Grecia (50). 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP