home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

BRUXELLES

Iva: Ue propone meno burocrazia per pmi

Misure per ridurre frodi transfrontaliere

Iva: Ue propone  meno burocrazia per pmi

BRUXELLES, 18 GEN - Più flessibilità e norme comuni sull'Iva per gli Stati, agevolazioni e meno burocrazia per le pmi. Sono le ultime misure messe sul tavolo oggi dalla Commissione europea nel cammino di revisione delle norme sulla tassa, per ridurre le frodi transfrontaliere, che oggi ammontano a circa 50 miliardi di euro all'anno, sostenendo le imprese e assicurando entrate statali. Quella della flessibilità sull'Iva, è una "misura" di libertà ha insistito il commissario Ue all'Economia Pierre Moscovici presentando il pacchetto. Con l'introduzione delle nuove norme, la raccolta dell'Iva nei Ventotto sarebbe applicata in modo più armonico. Accanto a un'Iva standard minima del 15%, gli Stati potrebbero fissare due aliquote ridotte , comprese tra il 5% e l'aliquota ordinaria scelta dallo Stato; una tariffa ridotta compresa tra lo 0% e le aliquote ridotte; e un'esenzione dall'Iva (a "tasso zero"). L'unica eccezione è una lista di beni e servizi stabilita da Bruxelles, tra cui figurano armi, alcolici e tabacco.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO