WHATSAPP: 349 88 18 870

ROMA

Apple: Cook, mai chiesto-ricevuto favori

In Irlanda abbiamo rispettato normative fiscali

Apple: Cook, mai chiesto-ricevuto favori

ROMA, 30 AGO - "Il parere della Commissione sostiene che l'Irlanda avrebbe riservato a Apple un trattamento fiscale di favore. È un'affermazione che non trova alcun fondamento nei fatti o nella legge. Noi non abbiamo mai chiesto, né tantomeno ricevuto, alcun trattamento speciale". Così l'a.d di Apple, Tim Cook, in un messaggio alla comunità Apple in Europa. "Ora ci troviamo in una posizione anomala: ci viene ordinato di versare retroattivamente tasse aggiuntive a un governo che afferma che non gli dobbiamo niente più di quanto abbiamo già pagato". Il numero uno di Apple spiega: "Negli anni, ci siamo avvalsi delle indicazioni delle autorità irlandesi per rispettare le normative fiscali del Paese, le stesse indicazioni che qualsiasi azienda attiva in Irlanda ha a disposizione. Come in tutti i Paesi in cui operiamo, in Irlanda rispettiamo la legge e versiamo allo Stato tutte le tasse che dobbiamo".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP