WHATSAPP: 349 88 18 870

ROMA

Rush finale per riforma servizi pubblici

Finito iter camere. Rimborsi se bus ritarda, acqua non si tocca

Rush finale per riforma servizi pubblici

ROMA, 23 OTT - La riforma dei servizi pubblici locali, targata Madia, è vicina al traguardo. Sia la Camera che il Senato hanno concluso in settimana i lavori sul testo, che ora torna nelle mani del Governo. Entro novembre la partita si dovrebbe chiudere, ma da qui al 'final cut' c'è da riscrivere qualche passaggio del decreto, varato in Consiglio dei ministri a gennaio. Di sicuro, l'esecutivo ha così promesso, sarà eliminato ogni riferimento all'acqua, per chiarire che non c'è alcun intento di privatizzazione. Dalle camere è anche arrivato il suggerimento per rafforzare le misure che prevedono il rimborso del biglietto al pendolare 'vittima' di disservizi bus o metro. In città basterà il ritardo di mezz'ora per far scattare la tutela. Tra le osservazioni poste nei pareri di Montecitorio e palazzo Madama c'è, infatti, la richiesta di rendere immediato l'indennizzo: basterà mostrare il titolo di viaggio.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa