WHATSAPP: 349 88 18 870

Irsap, dopo le dimissioni di Cicero

Irsap, dopo le dimissioni di Cicero Crocetta nomina Alessandra Di Liberto

Il governatore: «Dirigente inflessibile sul piano della legalità»

Il governatore: «Dirigente inflessibile sul piano della legalità»

Irsap, dopo le dimissioni di Cicero Crocetta nomina Alessandra Di Liberto

PALERMO - Alessandra Di Liberto, dirigente di ruolo dal 1993 della Regione siciliana, attuale commissario della Camera di Commercio di Palermo, è il nuovo commissario straordinario dell’Irsap (Istituto regionale per lo sviluppo delle Attività produttive), l’ente regionale incaricato di risanare e rilanciare le aree industriali. È stata nominata su proposta del presidente della Regione Rosario Crocetta dopo le dimissioni seguite da una scia di polemiche da questo incarico di Alfonso Cicero che aveva accusato il governatore e la giunta di «averlo lasciato solo nella sua lotta al malaffare dentro gli insediamenti industriali».  

 

Cicero, che ha denunciato alla magistratura una serie d’irregolarità nelle aree di sviluppo industriale, rivolgendosi a Crocetta, che ha minacciato di adire le vie legali, ha scritto: «Il suo assordante silenzio di questi anni ha contribuito all’isolamento del sottoscritto, la cui incolumità è stata più volte messa a rischio da plurime minacce di morte e gravississime azioni intimidatorie che hanno colpito, finanche, la propria famiglia e i suoi più stretti collaboratori... È assai ambiguo che la “rivoluzione”, di cui si professa paladino, non le abbia suscitato la necessità e il dovere di palesare il suo sostegno e la sua vicinanza al sottoscritto e alla sua famiglia. Mai una telefonata, un cenno d’interessamento». E ha aggiunto: «Tra i pochi incontri, quello del febbraio 2014 e del luglio 2015, in cui ha chiesto solo cose inaccetabili e, pertanto, non accettate». Nella sua lettera Cicero ha chiamato in causa anche l’ex assessore alle Attività Produttive, Linda Vancheri, e i vertici siciliani di Confindustria, anche loro accusati di aver lasciato solo Cicero.  

 

In questo clima, quindi, il nuovo commissario dell’Irsap, è atteso da un duro lavoro di ricucitura fra la politica e il mondo imprenditoriale siciliano, ma la Di Liberto - come affermato da Crocetta - è «una dirigente di grande professionalità, inflessibile sul piano della legalità, del rispetto delle leggi e delle procedure». Laureata in giurisprudenza, responsabile del servizio di controllo gestione centrale della Regione, si è occupata in passato di servizi di pianificazione, turismo, trasporti.    

 

Nominato contemporaneamente il commissario straordinario della Camera di Commercio di Palermo al posto della Di Liberto. È Claudio Basso, attuale dirigente responsabile del servizio Artigianato dell’assessorato. Il commissariamento dell’Irsap è a termine, durerà tre mesi, in attesa di definire gli aspetti normativi legati al numero dei componenti del Cda dell’ente.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa