home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ferro vecchio al posto dei pezzi di ricambio: coppia arrestata per truffa online

I carabinieri di Enna e Nicosia hanno scoperto che i due coniugi offrivano la merce in vendita su un sito web ma dopo il pagamento spedivano cose diverse, e non conformi a quelle richieste. Sarebbero una settantina gli episodi di truffa

Ferro vecchio al posto dei pezzi di ricambio: coppia arrestata per truffa online

ENNA - Raggiri online in tutta Italia. I carabinieri del comando provinciale di Enna hanno eseguito una misura cautelare in carcere emessa dal Tribunale nei confronti del 39enne Nicola Passalacqua e della moglie,la 33enne Laura Adamo, entrambi di Centuripe (EN), ritenuti responsabili in concorso di truffa aggravata e continuata.

Le indagini dei militari a Nicosia e della Sezione di P.G. seguendo le piste elettroniche dell’e-commerce, hanno svelato che una coppia, marito e moglie, pubblicavano annunci di vendita sul sito subito.it di parti di ricambio di moto e macchine e, dopo il pagamento, non spedivano la merce o inviavano pacchi con all’interno pezzi di ferro vecchio e parti di ricambio non conformi a quanto acquistato.

Secondo gli investigatori sono stati compiuti oltre 70 episodi di truffe perpetrate su tutto il territorio nazionale da novembre 2013 per un guadagno stimato, di oltre 80 mila euro. Questa mattina nel corso delle perquisizioni domiciliari sono state rinvenute ricevute di spedizioni inoltrate nei giorni scorsi e alcuni pacchi pronti per essere spediti con all’interno pezzi di ferro. Sequestrato anche tutto il materiale informatico detenuto dai due coniugi. Gli indagati risultano già aver riportato alcune condanne per truffa e per altri episodi rinviati a giudizio. Al termine delle formalità di rito i due sono stati condotti rispettivamente presso le Case circondariali di Enna e Catania-Piazza Lanza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • enzo61

    13 Ottobre 2017 - 18:06

    sarebbe utile se gli investigatori fornissero un mezzo di comunicazione per essere contatati da altri eventuali truffati dal resto d'Italia

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO